SISMA ISCHIA: CIALENTE ATTACCA BIONDI SU FASCICOLO ED EVOCA ''AFFARI''

Pubblicazione: 22 agosto 2017 alle ore 11:59

Il passaggio di consegne tra Massimo Cialente e Pierluigi Biondi

L’AQUILA - Strali sulla nuova amministrazione comunale di centrodestra dell’Aquila che ha “subito cancellato” il progetto di ‘fascicolo del fabbricato’ dopo il terremoto di Ischia che ha fatto 2 vittime e decine di feriti.

A lanciarli è l’ex sindaco del capoluogo, Massimo Cialente, che “scende in campo” attaccando il suo successore, Pierluigi Biondi, come già fatto dai consiglieri Stefano Palumbo (capogruppo Pd) e  Stefano Albano.

La Giunta comunale di centrodestra ha infatti tagliato i finanziamenti a esperti che dovevano occuparsi della questione, spostandoli sul piano parcheggi, con la motivazione che del fascicolo si occuperà presto la normativa nazionale cui bisognerà adeguarsi.

Indicato come possibile successore di Vasco Errani come commissario per la ricostruzione post-terremoto 2016, Cialente si tuffa in campagna elettorale strumentalizzando la vicenda di cronaca campana, ancora in corso, per attaccare il nuovo corso ma anche sensibilizzare l’opinione pubblica su una strategia, quella del fascicolo del fabbricato, che era uno dei fiori all’occhiello nell’ultimo scorcio di sua amministrazione.

Cialente, inoltre, nello stesso post su Facebook, evoca nel consueto stile sibillino “un disegno più o meno confessabile” nella possibile ricollocazione delle scuole evocando affari “quello della Reiss Romoli e tanti altri”. (alb.or.)

LA NOTA COMPLETA

Ore drammatiche a Ischia. È in corso un evento sismico. Leggo commenti inutili sull’intensità del sisma e le sue conseguenze. Tutti struzzi. Nascondiamo la testa sotto la sabbia e rifiutiamo l’evidenza: serve prevenzione. Processo lungo ma da avviare.

In queste ore in tv si riparla del fascicolo del fabbricato. All’Aquila, primo Comune italiano che aveva deciso di attuarlo sugli edifici a uso pubblico, il nuovo sindaco l’ha subito cancellato. Perché? Chiaramente vi sono interessi.

Dopo la follia dell’ex Optimes, ora l’affare che si affaccia è quello della Reiss Romoli, e tanti altri. Dietro ogni scelta c’è sempre un perché e un disegno più o meno confessabile. Preoccupano gli assordanti silenzi di chi cerca consensi facili come nella allucinante vicenda del Cotugno. Povera città a guida trasversale.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI:

L'AQUILA: GIUNTA BLOCCA FASCICOLO DEL FABBRICATO E L'OPPOSIZIONE SI RISVEGLIA, ''GRAVE DECISIONE''

L’AQUILA - La Giunta comunale dell’Aquila dice stop al “fascicolo del fabbricato”, ovvero la mappatura di tutte le peculiarità e prerogative di sicurezza degli edifici: un pallino della precedente amministrazione di centrosinistra e cavallo di battaglia... (continua)

TERREMOTO 2016: CIALENTE COMMISSARIO DOPO ERRANI? ''NON SO NULLA''

L'AQUILA - "Non ne so niente nessuno mi ha chiamato, quindi non posso dire niente". Così l'ex sindaco dell'Aquila, Massimo Cialente, sulle voci che lo indicano tra i candidati alla successione di Vasco Errani nel ruolo di... (continua)

ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2017 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui