SOTTOSERVIZI L'AQUILA: GRAN SASSO ACQUA
PENSIONA MELARAGNI, STOP PER NUOVO RUP?

Pubblicazione: 28 ottobre 2017 alle ore 12:00

Aurelio Melaragni
di

L’AQUILA - La società idrica dell’Aquilano Gran Sasso Acqua “fa fuori” il suo storico direttore tecnico, Aurelio Melaragni, spedendolo in pensione dal 1° gennaio prossimo senza concedergli la proroga, chiesta a maggio, per continuare a lavorare fino a 70 anni e portare a compimento alcune commesse importanti: su tutte, quella da 80 milioni di euro per i nuovi sottoservizi del capoluogo, di cui è responsabile unico del procedimento.

A confermarlo ad AbruzzoWeb è proprio l’interessato, che prova a prenderla con filosofia, ma appare evidentemente deluso, anche per non avere ricevuto, fin qui, alcuna comunicazione scritta o verbale, ma trovandosi costretto a “dedurre” da rumors aziendali e dal trascorrere del tempo l’assenza di volontà politica di accogliere la sua richiesta da parte della nuova governance di centrodestra, a partire dal presidente, Fabrizio Ajraldi.

Spunta, sempre da quanto appreso da fonti aziendali, anche il nome del possibile sostituto: Stefano Pacitti, responsabile della rete idrica di Gsa, quindi una soluzione interna.

“L’ho chiesto a maggio, siamo arrivati a novembre, che cosa dovrei pensare? - si chiede Melaragni - Una decina di giorni fa ho inoltrato domanda di pensione, devo dare modo all’Inps di eseguire i calcoli. La mia richiesta di proroga all’azienda era scritta, mi sarei aspettato una comunicazione scritta, se non altro per una questione di bon ton, invece nulla”.

A maggio, tra l’altro, era ancora operativa la vecchia governance capeggiata dal presidente, Americo Di Benedetto, poi candidato sindaco del centrosinistra sconfitto al ballottaggio dal primo cittadino, Pierluigi Biondi, e dimissionario solo a metà luglio, ma che non ha potuto occuparsi del caso-proroga “perché la destra è insorta e così, per ragioni di opportunità, si è aspettato il nuovo corso”.

Gli esperti della mega commessa del tunnel intelligente, che riunificherà le reti idrica, elettrica, fognaria, telefonica e Internet, temono che, con un cambio al vertice, ci possano essere problemi nello sviluppo dei lavori.

Opere che già vanno a rilento sia nel primo stralcio da 40 milioni, relativo al centro storico, con la società Asse Centrale che ha già ottenuto, tra furiose polemiche, 700 mila euro di riserve e un anno e mezzo di proroga, sia nei cinque lotti del secondo stralcio, il cui avvio è scivolato al 2018.

Melaragni la pensa allo stesso modo: “Prima che qualcun altro si renda conto di tutte le particolarità di quest’opera, si perderebbe tempo prezioso”, aveva dichiarato qualche mese fa motivando la volontà di restare altri 3 anni in sella. “Evidentemente - aggiunge ora - altri non la pensano così”.

Il suo addio, inoltre, comporterà anche un altro problema: a oggi, per sua stessa ammissione, è l’unico in azienda ad avere i requisiti per svolgere il ruolo di Coordinatore della sicurezza in fase di esecuzione (Cse): “Dovranno prenderlo all’esterno, con aggravio di costi”, conclude.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI:

SOTTOSERVIZI L'AQUILA: PALI PER STABILITA' DEGLI EDIFICI DOVE IL TUNNEL E' VICINISSIMO

di Marco Signori
L'AQUILA - Le ridotte dimensioni del tratto di via Antinori verso via Garibaldi, nel centro storico dell'Aquila, comporteranno un drastico avvicinamento del tunnel dei sottoservizi agli edifici, che molto probabilmente costringerà l'impresa che si sta occupando... (continua)

ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2017 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui