SOTTOTETTI: DELRIO, IMPUGNEREMO CONDONI
MA PER SOSPIRI LEGGE ABRUZZESE E' OK

Pubblicazione: 12 agosto 2017 alle ore 12:39

Graziano Delrio
di

L'AQUILA - Il governo impugnerà la legge approvata l'11 luglio scorso dal Consiglio regionale dell'Abruzzo che prevede la possibilità di rendere abitabili scantinati e sottotetti.

Lo ha annunciato in un'intervista a Repubblica il ministro delle Infrastrutture, Graziano Delrio, spiegando che "l'abusivismo edilizio è un vizio antico" e che "il vero deterrente sono le demolizioni: se chi commette un abuso perde il possesso del bene o lo vede distruggere, ci penserà cento volte prima di commetterne un altro".

Eppure l'impugnativa è del tutto "infondata" per il capogruppo di Forza Italia all'Emiciclo, Lorenzo Sospiri, autore del testo di legge bipartisan, insieme all'assessore all'edilizia Donato Di Matteo e al consigliere Alberto Balducci, entrambi del Partito democratico.

"Quando sento parlare di Italia dei condoni mi sembra di essere tornato indietro di 20 anni. Davanti a numeri sempre più impietosi sugli scempi edilizi non possiamo permetterci alcuna distrazione: abbiamo appena impugnato la legge della Campania sui cosiddetti 'abusi di necessità', siamo pronti a fare lo stesso con tutte le altre norme regionali ispirate a principi diversi da quelli dell'interesse nazionale", ha detto Delrio.

In carenza di fondi per gli interventi di demolizione, sempre secondo Delrio, bisogna "concentrarsi sulle priorità: la seconda casa al mare, l'ecomostro costruito da un mafioso, lo scempio a due passi dalla costa. Cominciamo da quelli, proviamo ad accelerare l'iter per abbattere gli abusi conclamati di questo genere. E soprattutto aiutiamo chi di questa battaglia ne fa un programma politico, mettendoci la faccia e rischiando in prima persona", come il sindaco di Licata "e tanti amministratori onesti che si battono per la legalità. Il sindaco di Licata, a suo modo, è un eroe".

L'impugnativa, che era stata sollecitata anche dal Movimento cinque stelle, "è ridicola e infondata - dice Sospiri - e non c'è nessun rischio di impugnativa perché la legge è uguale a quella della Lombardia dov'è già ampiamente in vigore".

"Semmai potrebbe esserlo per un articolo che riguarda la Pineta di Pescara, che stabilisce che gli stabilimenti all'interno della Riserva Dannunziana possono applicare i contenuti del Piano demaniale finché non si fa il piano del Parco", aggiunge, spiegando come "questa legge è applicabile solo a coloro i quali dopo una istruttoria tecnica fatta dai Comuni, propongono di rendere abitabili ai fini umani e con determinate condizioni uguali per tutti gli immobili, dei locali che sono esistenti. Non è una sanatoria, ma riguarda locali a cui si dà il certificato di abitabilità anche per renderli abitabili o aprirci un negozio. È come il sottotetto che parte come locale di sgombero e viene reso abitabile, stessa cosa per lo scantinato che può diventare la taverna dell'abitazione o nei centri storici ci si può aprire una bottega".

"Se l'immobile è abusivo non lo si potrà sanare mai - chiarisce Sospiri - i Comuni, inoltre, possono benissimo decidere se applicarla o no".

"Stiamo aspettando i provvedimenti del governo, se è relativo ad alcune questione su cui anche io non ero molto favorevole ne prendiamo atto, le stralciamo e la legge ha la sua valenza. Se l'impugnativa dovesse essere della legge nel suo complesso vedremo, ma mi pare strano perché altre Regioni hanno fatto la stessa cosa", dice l'assessore Di Matteo.

ACERBO (PRC - SINISTRA EUROPEA), ''DELRIO OK ANCHE SE IN RITARDO, REGIONE ABRUZZO INVITA A CEMENTIFICARE''

"Giudico molto positivamente l'annuncio da parte del ministro Del Rio dell'intenzione di impugnare i condoni edilizi approvati da varie regioni italiane. Grazie al genio dell'assessore all'urbanistica Donato Di Matteo e della giunta D'Alfonso cantine e garage diventerebbero abitabili e utilizzabili a fini commerciali", il commento di Maurizio Acerbo, segretario nazionale Prc-Sinistra europea.

"La norma - prosegue Acerbo - riguarda anche i locali seminterrati, cosa particolarmente assurda in una regione in cui sono ricorrenti gli allagamenti. La nuova legge si applica anche nelle aree a rischio moderato e rischio medio. Per come e' scritta dovrebbe essere applicabile anche in quelle a 'rischio molto elevato' R4 visto che il testo esclude esplicitamente solo quelle a 'rischio elevato'. Ed è evidente che il ceto politico regionale se ne frega di qualsiasi valutazione urbanistica e non si pone nemmeno il problema degli standard per i parcheggi".

"Trovo positiva seppur tardiva la presa di posizione di Del Rio anche relativamente agli abusi sulle spiagge. Peccato che anche in questo campo la Regione Abruzzo abbia approvato un piano demaniale regionale che costituisce di fatto una sanatoria e un invito ad ampliare ulteriormente la cementificazione!", conclude. 

 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI:

DOPO I SOTTOTETTI ANCHE GLI SCANTINATI ABRUZZESI SARANNO ABITABILI, SI' A LEGGE

di Filippo Tronca
L'AQUILA - Arriva anche in Abruzzo un progetto di legge che consentirà, a determinate condizioni, di utilizzare i seminterrati a fini abitativi, commerciali e anche direzionali. Il provvedimento è stato approvato nei giorni scorsi nella seduta congiunta... (continua)

SANATORIA SOTTOTETTI: M5S CHIEDE AL GOVERNO DI IMPUGNARE LEGGE ABRUZZESE

PESCARA - Il Movimento cinque stelle di Pescara e Giulianova, insieme al deputato Andrea Colletti, accendono i riflettori sulla "sanatoria delle cantine" recentemente approvata dalla Regione Abruzzo e ritenuta dai pentastellati una "legge contra legem". Il M5S,... (continua)

ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2017 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui