SPACCIO, USURA ED ESTORSIONI,
FINANZA SEQUESTRA BENI
PER DUE MILIONI A VASTO

Pubblicazione: 18 novembre 2017 alle ore 10:24

VASTO - In applicazione del Codice Antimafia i finanzieri della Compagnia di Vasto hanno eseguito due ordinanze di confisca emesse dal Tribunale di Chieti, su richiesta della Procura di Vasto.

I sigilli sono stati apposti a una villa, due appartamenti e due appezzamenti di terreno per un valore complessivo di circa 2 milioni di euro, ben riconducibili a sette persone residenti nel comune di Vasto, tutte legate da vincoli di parentela, dedite allo spaccio di stupefacenti, all'usura e alle estorsioni.

È il risultato dell'attività avviata dal 2013 dalla Procura di Vasto, dando incarico alla locale Guardia di Finanza di svolgere approfonditi accertamenti patrimoniali e sulla provenienza dei beni posseduti da una famiglia vastese.

Le indagini svolte dalle Fiamme Gialle "hanno fatto emergere significative sproporzioni tra il valore degli immobili e la contestuale assenza di redditi, circostanza giustificabile solo attraverso la provenienza 'non lecita' delle fonti di sostentamento".



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2017 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui