• Abruzzoweb sponsor

SPAZ PESCARA: MASCI, ''SCUOLA HA PRIORITA' ASSOLUTA''

Pubblicazione: 23 ottobre 2019 alle ore 21:00

PESCARA - "Se una scuole ci richiede strutture perché ha necessità di spazi il Comune deve attivarsi. Rispetto a tutte le valide iniziative la scuola ha una priorità assoluta. Giocoforza se dobbiamo fare delle scelte siamo abituati a farle".

Così il sindaco di Pescara, Carlo Masci, in merito alle polemiche riguardanti il centro aggregativo Lo Spaz che, per decisione del Comune, dovrà abbandonare la sede di via Del Circuito per concedere quegli spazi al liceo Mibe.

"Possiamo mettere a disposizione degli spazi finché essi non servono per attività istituzionali o didattiche - dice il primo cittadino - Ben vengano le iniziative dei ragazzi, ma la scuola è la scuola. Lo Spaz si misura con tutte le altre associazioni, ma non con la scuola. In ogni caso vedremo: non è detto che non vi siano altri spazi o che non vi ragioneremo", conclude Masci.

Sulla vicenda erano infatti intervenuti i consiglieri comunali Marinella Sclocco e Giovanni Di Iacovo, secondo cui "l'attuale amministrazione Masci invece che impegnarsi a costruire idee nuove per la città, si limita a ostacolare, bloccare o boicottare quelle già poste in essere dalla scorsa amministrazione, ed oggi la loro pigra ghigliottina si abbatte sulle attività dei nostri più giovani cittadini".

"Oggi, convocata una Commissione Vigilanza presieduta da Piero Giampietro e Giovanni Di Iacovo - aggiungono - tutto è emerso con chiarezza: il MiBe non ha mai voluto sfrattare i ragazzi dello sPaz, è solo questa Giunta che lo vuole".

Secondo Sclocco e Di Iacovo l'amministrazione rischia di creare "uno scontro tra ragazzi, tra scuola e vita sociale e associativa che di fatto nella nostra città non esiste assolutamente, anzi: tra il MiBe e i ragazzi dello Spaz ci sono state sempre tantissime sintonie".

Per l'ex consigliera comunale Daniela Santroni "la necessità legittima del Liceo Mibe di avere spazi adeguati per la propria scuola e i propri studenti, non credo che contempli la chiusura del primo centro di aggregazione giovanile comunale della città di Pescara, né la modifica del Dup. Molti studenti ed ex studenti del Mibe - dice - quel posto lo hanno pensato, voluto, allestito e lo frequentano e animano quotidianamente".

Il consigliere comunale Mirko Frattarelli afferma che "il Comune di Pescara vuole demolire l'unico centro di aggregazione giovanile comunale gestito dai ragazzi pescaresi. Non c'è motivo vero per sfrattare il primo centro di aggregazione giovanile comunale della città - dice - L'amministrazione comunale non governa, ma cerca di distruggere quanto di buono è stato fatto dalla precedente giunta. In un momento storico in cui sono sempre di meno i luoghi di aggregazione e svago, di studio e di ricreazione collettiva, un ente pubblico avrebbe il dovere di moltiplicare questi spazi. Ci opporremo con tutte le nostre forze".



© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI:

PESCARA: ''COMUNE DICHIARA GUERRA A CENTRO AGGREGAZIONE GIOVANILE SPAZ''

PESCARA - “La necessità legittima del Liceo musicale di avere spazi adeguati per la propria scuola e i propri studenti, non credo che contempli la chiusura dello Spaz, primo centro di aggregazione giovanile comunale della città... (continua)

ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2019 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui