SVOLTA PER INTERVENIRE SULLA STORICA INCOMPIUTA, CHE CONSENTIREBBE DI
ACCORCIARE DISTANZE TRA ENTROTERRA AQUILANO E COSTA DI 20 CHILOMETRI

STRADA COLLEPIETRO-BUSSI: RISOLUZIONE IN
REGIONE PER TROVARE FONDI E PROGETTO

Pubblicazione: 14 giugno 2018 alle ore 06:45

di

L'AQUILA - Di risoluzioni, come delle pie intenzioni, è lastricata la storia del consiglio regionale d’Abruzzo.

Quella a firma del consigliere del Partito democratico Pierpaolo Pietrucci, approvata all’unanimità in seconda commissione Territorio, rappresenta però un punto di svolta nella clamorosa vicenda, raccontata da Abruzzoweb, della strada tra Collepietro (L'Aquila) Bussi sul Tirino (Pescara), realizzata a metà oltre vent'anni fa, e che se completata negli ultimi 6 chilometri rimanenti, accorcerebbe con una spesa contenuta, il tragitto tra il casello dell'autostrada A 25 e Navelli, e dunque tra Pescara e L'Aquila lungo la statale 17 di oltre 20 chilometri.

Dopo anni di inerzia i soldi per intervenire, circa 1,3 milioni di euro, erano stati trovati nell'aprile 2008, inseriti nel piano triennale delle opere pubbliche della Regione.

Poi però, dopo il sisma del 6 aprile 2009, i fondi sono stati dirottati all'abbattimento e ricostruzione del ponte Di Sipio di Popoli (Pescara), che aveva riportato gravi danni.

Decisione contestata duramente dal sindaco di Collepietro Massimo Tomassetti.

Ora, a lungo attesa, la svolta: la risoluzione, che non deve passare per il consiglio regionale ed è stata già pubblicata sul Bura, impegna il presidente della giunta regionale Luciano D’Alfonso a "creare un tavolo tecnico-politico, con i tecnici dell’amministrazione regionale, i sindaci dei comuni di Collepietro e Bussi, il presidente della seconda Commissione consiliare permanente e il consigliere Lorenzo Sospiri, per facilitare l’individuazione delle risorse per il completamento della strada di collegamento Bussi-Collepietro nonché per la realizzazione del progettazione preliminare ed esecutiva".

Ad assicurare al sindaco Tomassetti che non sarà un problema trovare i fondi, lo stesso presidente della commissione Pietrucci, basta andare nelle pieghe dell'imponente dotazione del Masterplan per il Sud, tenuto conto che i 2 milioni di euro preventivati per la Collepietro-Bussi, non sono certo una cifra trascendentale, rispetto ad altre opere, anche meno strategiche.

Interessante il passaggio della risoluzione in cui si ricorda che "lo stesso presidente di Giunta, Luciano D’Alfonso, in più occasioni ha dichiarato l’importanza strategica di questa infrastruttura stradale, per la riduzione dei tempi di percorrenza tra L’Aquila e Pescara, affermando che ‘Per la realizzazione dell'opera dobbiamo avere davanti la realizzazione di tre obiettivi: la visione che rompe l'isolamento dei comuni di Collepietro e San Benedetto in Perillis con la Valle del Tirino; la visione del collegamento strategico con le grandi città, in ragione del fatto che il nuovo collegamento ridurrebbe i tempi di percorrenza L'Aquila - Pescara e una visione economica del costo dell'opera".

A tali argomentazioni ne va poi aggiunta un'altra: il dovere morale di portare termine un’incompiuta, per la quale i cittadini hanno già speso centinaia di milioni delle vecchie lire, finora invano.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2018 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui