STRADE CHIUSE NELL'AQUILANO: DE CHELLIS SOSPENDE SCIOPERO DELLA FAME Abruzzo Web Quotidiano on line per l'Abruzzo. Notizie, politica, sport, attualitá.

STRADE CHIUSE NELL'AQUILANO: DE CHELLIS SOSPENDE SCIOPERO DELLA FAME

Pubblicazione: 12 maggio 2018 alle ore 17:48

PACENTRO - Via detriti, alberi e cespugli dalla strada regionale 487: stamani, rispondendo all'appello del sindaco Guido Angelilli i cittadini di Pacentro (L'Aquila) hanno fatto la loro parte per sgombrare l'arteria che interessata, così come la strada provinciale 54, da numerosi cedimenti a causa di frane e massi che hanno invaso la carreggiata, è chiusa al transito. 

Verso le 13, il presidente della Provincia dell'Aquila Angelo Caruso, ha effettuato sulla strada e sulla provinciale 54, un altro sopralluogo per verificare i lavori di ripulitura. 

Presenti il presidente del Consiglio regionale Giuseppe Di Pangrazio, il delegato alla viabilità e trasporti regionali Maurizio Di Nicola, i sindaci del Comune di Pacentro e di Sant'Eufemia a Maiella, i dirigenti del Genio Civile regionale. 

Durante il sopralluogo è emerso che il sindaco di Pacentro, a seguito dell'autorizzazione del settore viabilità della Provincia, ha di fatto effettuato sulla provinciale 54 lavori di bonifica e sistemazione dell'area che ha interessato l'ordinanza di chiusura e che, presumibilmente, potrebbe previe ulteriori verifiche tecniche, anche essere riaperta con un senso unico alternato e segnaletica di salvaguardia a tutela degli automobilisti mentre, i lavori di ripulitura della strada regionale 487, proseguiranno anche nei prossimi giorni grazie all'apporto dei volontari.

Un ulteriore tavolo tecnico è stato convocato per giovedì, prossimo 17 maggio, per verificare tutte le condizioni di operatività e operazioni da effettuare sulle due arterie. 

A seguito delle azioni intraprese Francesco De Chellis, che manifestava contro i provvedimenti di chiusura, ha sospeso lo sciopero della fame ed è stato formalmente invitato a partecipare direttamente alla prossima riunione per stabilire e condividere le tempistiche per una rapida soluzione del problema. 

Il sindaco di Pacentro ha accolto con soddisfazione l'esito e l'impegno assunto da Caruso, che ha ribadito l'avvio dei lavori sulla regionale 487 per 632 mila euro e la soluzione di un problema, sul tavolo della Provincia da diversi anni. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI:

STRADE CHIUSE NELL'AQUILANO: CARUSO A MOTOCICLISTI, ''ENTRO 15 GIORNI RIAPRONO''

L'AQUILA - "Man mano che saranno riasfaltate e collocata la cartellonistica di salvaguardia, con limiti di velocità e avviso di pericolo, le 25 strade provinciali chiuse per motivi di sicurezza a cicli e motocicli saranno riaperte... (continua)

ALTRE NOTIZIE

  • Abruzzoweb sponsor
  • Belle d'Abruzzo
  • Belle d'Abruzzo
  • Belle d'Abruzzo
  • Belle d'Abruzzo
  • Belle d'Abruzzo
  • Belle d'Abruzzo
Radio L'Aquila 1
ALTRI CANALI
Sanita'
Dal Mondo
Dall'Italia
Il Fatto
L'Aquila che riparte
Necrologie
Notizie liete
Qua la zampa
Terremoto e ricostruzione
»   Ariete
»   Toro
»   Gemelli
»   Cancro
»   Leone
»   Vergine
»   Bilancia
»   Scorpione
»   Sagittario
»   Capricorno
»   Acquario
»   Pesci
FEEDS RSS
Feed Rss AbruzzoWeb
PERSONAGGI
AbruzzoGreen
 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2018 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui