• Abruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento

SULMONA: FUTURO SANITA' PELIGNO SANGRINA IN UN CONVEGNO DELL'ANAAO

Pubblicazione: 03 dicembre 2018 alle ore 12:01

SULMONA - "Quale futuro per la sanità peligno-sangrina: nuove prospettive" è il tema del convegno-dibattito organizzato dall'Anaao Assomed d'Abruzzo, il sindacato medico per domani, martedì 4 dicembre a Sulmona (L'Aquila), alle 14, dopo l’inaugurazione del nuovo ospedale.

L’incontro, organizzato da Luigi Aloisantonio, dirigente medico dell'unità operativa di Medicina di Sulmona e rappresentante locale dell’Anaao, di concerto con la direzione regionale dell’associazione dei medici dirigenti e in collaborazione con la direzione generale dell’Asl di Avezzano-Sulmona-L'Aquila, si svolgerà nella tensostruttura allestita in occasione della cerimonia di consegna del fabbricato del nuovo ospedale di Sulmona.

Parteciperanno, tra gli altri, il presidente vicario della Regione, Giovanni Lolli, il presidente della Provincia dell'Aquila, Angelo Caruso, l’assessore regionale alla Sanità, Silvio Paolucci, il manager della Asl, Rinaldo Tordera, il sindaco di Sulmona, Anna Maria Casini e il vescovo Michele Fusco

"L’obiettivo primario del convegno - spiega Luigi Aloisantonio - è quello di discutere in maniera pratica e concreta sul futuro ruolo della nuova struttura ospedaliera, su come rilanciare le professionalità presenti, come sviluppare nuove professionalità con lo scopo di aggiungere qualità ed eccellenza e, quindi, rispondere in modo efficace e moderno alle esigenze dei pazienti".

"La realizzazione di nuovi ospedali, più moderni e sicuri dal punto di vista sismico, costituisce uno dei punti qualificanti del nostro programma - afferma il segretario di Anaao Assomed Abruzzo, Alessandro Grimaldi - e, dunque, non possiamo che rallegrarci per l’inaugurazione di questa nuova struttura".

"Di pari passo, il sistema sanitario abruzzese dovrebbe concentrare i propri sforzi anche nella direzione di attirare nuove risorse professionali e valorizzare quelle esistenti. Va quindi assegnata una vocazione ai nostri ospedali, esaltando al loro interno le specialità e rafforzando al contempo la medicina del territori", aggiunge.

"Altrimenti, rischieremo di continuare a pagare un prezzo troppo salato alla mobilità passiva e alla scarsa appetibilità dei nostri presìdi", conclude Grimaldi.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2018 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui