AL ''SERAFINI-DI STEFANO'' RIAMMESSI IN DUE SU QUATTRO RIMANDATI A CASA,
TORDERA (ASL), ''PER LE BAMBINE RIMASTE PROVVEDEREMO AL PIU' PRESTO''

SULMONA: SENZA VACCINAZIONE, ALTRO BIMBO SOSPESO;
IN STESSA SCUOLA 50 CASI TRA ELEMENTARI E MEDIE

Pubblicazione: 13 marzo 2018 alle ore 14:24

SULMONA - Un altro caso di mancata vaccinazione in un'altra scuola materna a Sulmona (L'Aquila), con conseguente sospensione della frequenza scolastica per un bambino. 

Lo comunica la dirigente dell'Istituto comprensivo 'Mazzini - Capograssi', Daniela Mininni

"Purtroppo ho dovuto applicare la legge Lorenzin che non ammette deroghe né eccezioni - sottolinea - Se i genitori avessero almeno fatto prenotazione della vaccinazione alla Asl sarebbe stato possibile ammettere il bambino. Ciò non è avvenuto, quindi sono stata costretta ad avvisare i genitori che il loro bimbo non può essere ammesso finché non si metterà in regola". 

Nello stesso istituto vi sarebbero oltre 50 casi di mancata vaccinazione per alunni di elementari e medie. 

Per loro non è previsto allontanamento, ma solo segnalazione alla Asl che provvederà a multare le famiglie con una sanzione da 100 a 500 euro. 

"Mio compito sarà comunicare l'elenco degli alunni inadempienti alla locale Asl - spiega la dirigente - spetterà all'azienda sanitaria emettere i provvedimenti del caso".

"Due bambini sono stati riammessi a scuola dopo aver presentato la certificazione dell'avvenuta vaccinazione, altri due restano sospesi dalle lezioni fino a quando non si adegueranno, come tutti gli altri, alle norme della legge Lorenzin", ha detto la dirigente scolastica dell'istituto comprensivo 'Serafini-Di Stefano' di Sulmona, Elvira Tonti, all'indomani del provvedimento da lei firmato con il quale aveva escluso dalle lezioni quattro bambini della scuola materna. 

Sempre questa mattina i genitori dei due bambini che restano esclusi dalle lezioni hanno presentato ricorso per ottenere l'immediata riammissione nella scuola materna dei figli. 

"Non posso far altro che attenermi alle norme di legge - ha ribadito la dirigente scolastica - e mi stupisco che faccia clamore l'osservanza delle norme più che se le avessi violate consentendo ai bambini non vaccinati di entrare a scuola".

TORDERA (ASL), ''CI ATTIVEREMO PER VACCINARE LE DUE BAMBINE''

“Ci attiveremo per sottoporre al più presto le due bambine alla vaccinazione", afferma il manager della Asl 1 di Avezzano-Sulmona-L'Aquila, Rinaldo Tordera, in merito alla vicenda della scuola ‘Serafini-Di Stefano’ di Sulmona. 

“Probabilmente c’è stato un disguido nel recapito dell’istanza che ci è stata inoltrata per la prenotazione della vaccinazione, disguido su cui stiamo facendo accertamenti”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2018 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui