TAC IN TILT OSPEDALE SULMONA, MACCHINARIO NUOVO SPENTO, PAZIENTI IN TRASFERTA

Pubblicazione: 14 gennaio 2019 alle ore 16:15

SULMONA - Pazienti in "trasferta" per avere una tac, è quanto sta succedendo in questi giorni all'ospedale di Sulmona (L'Aquila), a causa del macchinario vecchio guasto e il nuovo ancora non in funzione.

Come riportato dal quotidiano Il Centro, dall'Asl avevano promesso che tutto sarebbe stato sistemato in poco tempo e che l'unica tac in servizio nell'ospedale di Sulmona (L'Aquila) sarebbe tornata a funzionare rapidamente e invece non è stato così.

Di giorni, però, ne sono passati una decina e la situazione è rimasta sempre la stessa, anzi è peggiorata con il personale medico e i pazienti che continuano a dover subire pesanti disagi.

Le proteste arrivano in particolare dal pronto soccorso e dagli operatori delle ambulanze che in questi giorni stanno avendo serie difficoltà per portare avanti il loro lavoro.

A causa della Tac fuori uso, infatti, si è costretti a trasportare i pazienti che hanno necessità di effettuare questo particolare esame negli ospedali di Castel di Sangro e di Avezzano (L'Aquila), con notevole impiego di uomini e mezzi che vengono sottratti al servizio ordinario.

Ed è proprio a causa dei continui spostamenti delle ambulanze e del personale che negli ultimi giorni il servizio si è trovato in grave affanno.

I familiari di alcuni parenti hanno minacciato di rivolgersi alla magistratura proprio per i disagi che i malati sono costretti a sopportare per l'interruzione di un servizio pubblico.

Stessi disagi e stesse lamentele che si verificano da anni per una Tac ormai obsoleta che non ne vuole più sapere di fare il suo lavoro.

E pensare che da tempo c'è la disponibilità del nuovissimo macchinario montato nel nuovo ospedale che è stato consegnato il mese scorso.

"Basterebbe accendere la macchina e tutti i problemi sarebbero risolti - fanno sapere alcuni medici - evidentemente non c'è volontà di risolvere il caso preferendo trasportare i pazienti in giro per gli ospedali dell'Asl aquilana, quando qui da noi c'è una tac all'avanguardia, nuova di zecca. Decisioni difficili da comprendere, soprattutto perché in ballo c'è la salute delle persone".

Una vicenda paradossale e c'è chi, stanco di promesse disattese, invoca l'attenzione della magistratura contabile per un presunto danno erariale. Ma intanto, la tac nuova non è attivata e quella vecchia continua ad andare in tilt creando disagi e disservizi.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2019 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui