SIGISMONDI DI BARISCIANO ASSOLTO E AI DOMICILIARI NELLO STESSO GIORNO

TANGENTE POST-SISMA, ARRESTATO
FUNZIONARIO COMUNE BARISCIANO

Pubblicazione: 23 novembre 2017 alle ore 12:02

L'AQUILA - Avrebbe indotto il rappresentante di un aggregato edilizio a pagargli la somma di 2 mila euro per definire l'iter della variante edilizia necessaria ai lavori di ricostruzione post-terremoto.

Per questo i finanzieri del Comando provinciale dell'Aquila hanno arrestato ai domiciliari con l'accusa di concussione Giampiero Sigismondi, responsabile dell’Ufficio tecnico del Comune di Barisciano.

L’ordinanza, informa una nota delle Fiamme Gialle, rappresenta l’epilogo di lunghe ed articolate indagini di polizia giudiziaria, delegate alla Compagnia di L’Aquila dalla Procura della Repubblica inerenti l’iter di concessione di una variante edilizia a valere su un aggregato strutturale ubicato in un comune interessato da lavori di ricostruzione post-sisma.

A operare, in particolare, gli uomini della Compagnia del capoluogo coordinati dal capitano Domenico Spera.

Le perquisizioni locali ed informatiche eseguite presso il Comune e presso l’abitazione del funzionario, si sono concluse con il sequestro di computer e di documentazione pertinente, necessarie al prosieguo delle indagini.

ASSOLTO E ARRESTATO NELLO STESSO GIORNO

Assolto e arrestato ai domiciliari nello stesso giorno.

Giornata di emozioni contrastanti per Giampiero Sigismondi, responsabile dell’ufficio tecnico del Comune di Barisciano (L’Aquila), indagato per concussione dalla Guardia di finanza.

Poco prima che gli fosse notificato il provvedimento di detenzione in casa, infatti, presso il tribunale dell’Aquila era stato assolto dall’accusa di abuso d’ufficio, e gli era stato prescritto il reato di abuso edilizio, stessa sorte dell’altro imputato del procedimento Alfredo Pellecchia.

Dopo il processo, Sigismondi ha informato il suo legale, Attilio Cecchini, di dover correre a casa dov’era in corso una perquisizione. Lì gli è stato comunicato di essere in arresto.

Pellecchia, assistito dall’avvocato Vincenzo Calderoni, è del tutto estraneo alla nuova indagine. (alb.or.)



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2017 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui