TERAMANI'S KARMA: TERAMO E I SUOI PROBLEMI SU YOUTUBE NEL VIDEO VIRALE

Pubblicazione: 23 febbraio 2017 alle ore 11:30

di

L’AQUILA - "Cadono pezzi di città su strade fragili, mettiti in salvo dall’arrivo dei politici", questa una delle strofe del nuovo tormentone legato a Teramo che, partendo da YouTube, sta invadendo il web.

Teramani’s karma questo il titolo della canzone con video annesso, sulle note della vincitrice dell’ultimo festival di Sanremo a firma di Francesco Gabbani porta ancora alla ribalta nazionale i problemi conseguenti alle scosse di terremoto e al maltempo che hanno interessato e flagellato il Teramano negli ultimi mesi.

E ancora le scuole poco sicure, i comuni e la città di Teramo spopolati, ma ribadendo un motivo comune: ''Questa è la mia terra non voglio abbandonarla, voglio ricostruirla... Teramani’s karma''.

Dopo il terremoto del 2009, anche cantanti e musicisti aquilani organizzarono un'iniziativa simile: un video, a più voci, in cui con frasi tipiche dello slang del capoluogo si riportava alla ribalta il problema del sisma che aveva colpito duramente il cuore dell'Abruzzo.

In quell'occasione venne rifatta la canzone Domani degli Artisti uniti per l'Abruzzo, che per l'occasione diventò Doma', anche il titolo traslato in vernacolo.

Teramani's karma nasce, invece, da un’idea di Antonio D'Amore, Nicoletta Dale e Flavio Pistilli.

Il video su YouTube ha raggiunto quasi 50 mila visualizzazioni, sui social è diventato virale, tanto da essere uno dei più condivisi degli ultimi giorni.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2017 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui