TERAMO: A RISCHIO 250 POSTI DI LAVORO NEL SETTORE MODA ENTRO SETTEMBRE

Pubblicazione: 22 maggio 2018 alle ore 18:07

TERAMO - Sono circa 250 i lavoratori nel settore della moda che potrebbero perdere il posto di lavoro nel teramano entro settembre. "E' un problema serio - spiega il segretario provinciale della Filctem Cgil di Teramo, Giampiero Dozzi -. Il numero dei probabili licenziamenti oscilla tra i 200 e 250, tagli che verranno effettuati tra 8-9 aziende che non hanno più strumenti per gestire la crisi". 

Una crisi legata al termine degli ammortizzatori sociali. Prima del jobs act, infatti, il contratto di solidarietà arrivava fino a 48 mesi nel quinquennio e si poteva proseguire anche dopo. La cassa integrazione fino a 36 mesi.

"La cassa integrazione per procedura fallimentare poi - aggiunge Dozzi - non esite più, come non esiste più neanche quella per cessazione di attività". Secondo Dozzi "va ridiscussa la situazione degli ammortizzatori sociali, che consentono solo nell'area di crisi complessa della Val Vibrata - Tronto di avere un anno in più. La ripresa del centro sud è lontana".

"Certamente l'ammortizzatore da solo non basta - continua il segretario proviciale -. Le aziende non possono essere lasciate sole e mantenere i livelli occupazionali. Nel settore della moda si deve fare una verifica complessiva di quello che è rimasto, quali aziende sono riuscite a sopravvivere. A me risulta che il mercato si sia ridotto".

"Si sta aspettando che ci sia un ritorno dei volumi produttivi attraverso le esportazioni - conclude Dozzi -. Il mercato interno non tira".



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2018 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui