TERAMO: D'ALBERTO, ''RECUPERO TEATRO ROMANO COME VOLANO RILANCIO CITTA''' Abruzzo Web Quotidiano on line per l'Abruzzo. Notizie, politica, sport, attualitá.

TERAMO: D'ALBERTO, ''RECUPERO TEATRO ROMANO COME VOLANO RILANCIO CITTA'''

Pubblicazione: 13 maggio 2018 alle ore 12:33

TERAMO - Un progetto che deve necessariamente essere condiviso con la città, nell’ottica di una partecipazione dei cittadini a quelle scelte che incidono in maniera determinante sulla rinascita sociale, culturale ed economica del territorio, e su cui si gioca la partita del rilancio di un capoluogo che oggi vive una situazione di degrado che è sotto gli occhi di tutti.

Quello del recupero pieno e funzionale del Teatro Romano è un tema centrale nel programma della coalizione del candidato sindaco Gianguido D’Alberto, che ieri pomeriggio ha partecipato all’assemblea cittadina organizzata nella sala convegni dell’Hotel Abruzzi dal comitato promotore per il referendum per ascoltare le sollecitazioni che arrivano dal territorio.

Una battaglia, quella referendaria, che ha già raccolto mille firme. Tra queste quella del candidato sindaco, che tra i punti cardine del suo programma ha proprio la modifica del regolamento sui referendum comunali con l’obiettivo di agevolarne lo svolgimento.

“La vicenda del Teatro Romano evidenzia, simbolicamente e concretamente, il fallimento della passata amministrazione nella politica culturale e nella valorizzazione dei relativi punti – sottolinea D’Alberto in una nota – con contorni grotteschi e quasi offensivi nei confronti dei cittadini che da decenni ormai attendono e combattono per il buon esito dell’opera. A fronte dei numerosi annunci registrati in questi anni, infatti, sul recupero del monumento si è registrata una sostanziale inerzia”.

Ad oggi non esiste ancora nessun progetto definitivo esecutivo, con la totale incertezza su tempi e modalità per la realizzazione dell’intervento e con il rischio di perdere i relativi  finanziamenti.

“Tra le nostre priorità, nell’ambito di una vera politica culturale che sia anche volano di sviluppo turistico ed economico per la città – continua D’Alberto – ci sarà quella di recuperare i ritardi lasciati in eredità dalla passata amministrazione. Per questo dopo la convocazione del Forum, con il quale vogliamo condividere le scelte strategiche sul recupero del monumento, entro i primi 100 giorni intendiamo ripartire dal progetto votato in Consiglio Comunale nel dicembre 2010, con il quale fu deliberato all’unanimità che il recupero dovesse avvenire esclusivamente attraverso l’abbattimento di Palazzo Salvoni e Palazzo Adamoli. Palazzi le cui procedure di esproprio, ancora oggi, sono ferme al palo”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

  • Abruzzoweb sponsor
  • Belle d'Abruzzo
  • Belle d'Abruzzo
  • Belle d'Abruzzo
  • Belle d'Abruzzo
  • Belle d'Abruzzo
  • Belle d'Abruzzo
Radio L'Aquila 1
ALTRI CANALI
Elezioni
Elezioni Comunali 2016
Elezioni Politiche 2013
Elezioni Regionali 2014
Primarie Pd L'Aquila 2014
»   Ariete
»   Toro
»   Gemelli
»   Cancro
»   Leone
»   Vergine
»   Bilancia
»   Scorpione
»   Sagittario
»   Capricorno
»   Acquario
»   Pesci
FEEDS RSS
Feed Rss AbruzzoWeb
PERSONAGGI
AbruzzoGreen
 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2018 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui