TERREMOTO: A CAMPOTOSTO SI DORME FUORI CASA, SINDACO CHIEDE CONTAINER

Pubblicazione: 01 novembre 2016 alle ore 11:33

Luigi Cannavicci
di

CAMPOTOSTO - Si dorme fuori casa a Campotosto (L'Aquila), dove vengono avvertite distintamente le scosse di terremoto che ormai incessantemente si registrano sull'Appennino tra Marche, Umbria, Lazio e Abruzzo, e da dove molti che erano tornati per il Ponte di Ognissanti sono subito ripartiti.

"Quelle di stanotte le abbiamo sentite tutte, anche quella più forte di stamattina ma quella di magnitudo 3.1. alle 5,09 anche se non molto forte si è avvertita distintamente", dice il sindaco Luigi Cannavicci, che denuncia come "le persone hanno paura, fa molto freddo e non abbiamo sistemazioni adeguate" e chiede container provvisori.

Circa 700 residenti a 1.400 metri di quota, Campotosto non ha subìto danni dalle scosse del 26 ottobre in Valnerina e poi da quella, più forte, del 30 ottobre vicino Norcia (Perugia). Solo qualche comignolo caduto e il danneggiamento dell'ultima chiesa che era rimasta agibile dopo il sisma del 2009, quella di Santa Maria Apparente, che da domani sarà messa in sicurezza visto che incombe sulla strada provinciale.

"Le tende non avrebbero senso, già la sera alle 20 siamo a 3 o 4 gradi - spiega Cannavicci - quella dei container, anche senza opere di urbanizzazione, sarebbe una soluzione utile per far dormire le persone, perché anche chi ha le case agibili non vuole rientrare".

"La regola dice che viene assistito solo chi l'abitazione inagibile, quindi la Protezione civile ci ha detto che i cittadini devono stare in casa", aggiunge.

Il Comune, intanto, ha predisposto una serie di brandine nell'ex ambulatorio, che grazie al tetto in legno viene considerata sicura, in una struttura in legno realizzata dai vigili del fuoco nel 2009, utilizzata come ludoteca, e in una struttura della frazione di Ortolano gestita dagli alpini.

Una ventina di persone in tutto ci ha trascorso la notte, più di 60 quelli che, stima il sindaco, dormono fuori casa, in molti casi in auto. Altri ancora sono stati ospitati da chi vive nei Moduli abitativi provvisori (Map).

Alcuni dei letti sono arrivati dalla Protezione civile, insieme ad una piccola tensostruttura che per ora è inutilizzabile perché priva di riscaldamento.

Anche nel container che il sindaco aveva ottenuto per gli uffici del Comune, che tuttavia poi è stato dichiarato agibile, verranno sistemati quattro o cinque letti.

Non desta molte preoccupazioni la diga del lago di Campotosto, visto che, come conferma Cannavicci, le verifiche da parte dell'Enel sono costanti.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE


ACCADEMIA DELLE SCIENZE D’ABRUZZO, EVENTO A MONTESILVANO
SU AMBIENTE, SALUTE E MONDO PRODUTTIVO

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2017 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui