TERREMOTO: ''ABRUZZESI SOMARI'', TUTTI CONTRO CONSIGLIERE M5S, LEI SI SCUSA, ''SOLO MALINTESO''

Pubblicazione: 22 gennaio 2019 alle ore 18:38

L'AQUILA - Hanno suscitato reazioni di sdegno le dichiarazioni della consigliera pentastellata del XIII municipio di Roma Angelica Ardovino che, su Facebook, ha bollato gli aquilani e gli abruzzesi come "somari" e gli alloggi del progetto C.a.s.e. "baracche".

Il post è stato poi cancellato, e la consigliera ha provato a scusarsi sempre attraverso i social:  "Sono molto spiacente che dalla strumentalizzazione di qualcuno su un mio post personale, possa essere nato un malinteso con qualche abruzzese. Ci tengo a ribadire che non era assolutamente mia intenzione offendere nessuno. Anzi ho ragioni per sentirmi vicina a tutti loro perché ho vissuto personalmente il dramma di un sisma, quello del 1980 in Irpinia. Per questo motivo mi sento particolarmente coinvolta emotivamente nelle loro vicende e negli spiacevoli risvolti. Nel mio piccolo ho anche dato il mio contributo per gli abruzzesi, colpiti dal sisma del 2009. Proprio in virtù di tutto ciò, riconfermo il mio timore per possibili scelte politiche sbagliate, passate e future e per le negative conseguenze e ciò vale non solo per gli abruzzesi. Concludo, come avevo già fatto, riconfermando il mio personale sostegno alla candidata M5S Sara Marcozzi e la speranza che venga scelta per l’Abruzzo".

 

Le polemiche però non si sono placate e non si sono lasciate attendere le reazioni dei politici abruzzesi.

"Le parole della consigliera grillina di Roma Ardovino sugli abruzzesi sono incredibili e gravissime: chieda immediatamente scusa. Ed i grillini d’Abruzzo la rinneghino", è il commento di Stefania Pezzopane, della presidenza del gruppo Pd alla Camera. Per Fratelli d'Italia, sono "affermazioni non solo offensive nei confronti delle nostre comunità, ma prive di fondamento e sintomo di ignoranza degli argomenti sui cui l’esponente grillina si è improvvidamente avventurata", sostengono in una nota il portavoce del partito dell’Aquila, Michele Malafoglia, e la portavoce di Gioventù nazionale L’Aquila, Margherita Paoletti.

E' intervenuto anche il candidato del centrodestra per la Presidenza della Regione Abruzzo, Marco Marsilio: "Gli abruzzesi del terremoto 2009 non vivono in baracche, al contrario di quanto pensano gli esponenti del Movimento 5 stelle e di quanto dicevano e dicono pezzi del centrosinistra nostrano", ha replicato in una nota stampa il senatore di Fdi.

Dure le parole di Pezzopane: "I toni con cui si è espressa sono un’offesa per gli abruzzesi, popolo dotato di grande dignità e anche della verità, dal momento che in Abruzzo non ci sono baracche. Il problema è che il pensiero della consigliera grillina, che augura agli abruzzesi ‘buone baracche sotto la neve a tutti’ se non voteranno per la candidata M5S alle prossime regionali, tradisce un atteggiamento non confinato ai gradini più bassi della dirigenza pentastellata".

"Quello secondo cui la fame di voti è più importante dei cittadini e dei loro problemi. I fatti lo confermano in modo puntiglioso. Nelle liste per le elezioni regionali dei M5S non c’è nessun aquilano. Il governo ha scippato i fondi per le periferie e le frazioni e tagliato 10 milioni per il bilancio del Comune dell’Aquila”.

"Dunque, le regionali per i 5 Stelle sono solo un’occasione per piazzare su una poltrona qualcuno che con l’Aquila non ha nulla a che fare e un set in favore dei tg per le scorribande di Di Maio. Nella sostanza, insomma, sono molti i 5 Stelle che nella sostanza condividono la linea della Ardovino", conclude Pezzopane.

Intanto il gruppo di Fratelli d’Italia in Consiglio comunale a Roma presenterà presto una mozione presso il Consiglio comunale della Capitale per chiedere le dimissioni della consigliera pentastellata.

"Ancora una volta il gruppo di Fratelli d’Italia in Consiglio comunale a Roma si dimostra sensibile e attento alle questioni legate all’Aquila e al suo territorio", dichiarano il portavoce del partito dell’Aquila, Michele Malafoglia, e la portavoce di Gioventù nazionale L’Aquila, Margherita Paoletti. 

"Ringraziamo il capogruppo in Campidodglio, Andrea De Priamo, e il consigliere del XIII Municipio, Marco Giovagnorio, che presenteranno presto una mozione presso il Consiglio comunale della Capitale per chiedere le dimissioni della consigliera pentastellata Angelica Ardovino - spiegano i due esponenti di Fdi – Affermazioni non solo offensive nei confronti delle nostre comunità, ma prive di fondamento e sintomo di ignoranza degli argomenti sui cui l’esponente grillina si è improvvidamente avventurata". 

"Fratelli d’Italia ha già combattuto una battaglia, vincendola, facendo approvare una mozione per scongiurare il terminal bus da Tiburtina ad Anagnina – concludono Malafoglia e Paoletti – Anche in questo caso  confidiamo nel buon senso dell’assemblea civica romana".

Nei giorni scorsi sulla questione è intervenuto anche Marsilio: "Forse è bene ricordare ai candidati pentastellati e ai quadri del movimento che, grazie al governo di centrodestra, migliaia di aquilani hanno trovato accoglienza nel progetto Case e nei moduli abitativi provvisori e che nessuno è rimasto al freddo e al gelo sotto la neve, come con i governi di centrosinistra nel caso del secondo cratere, quello del 2016-2017”. 

“Che dal 2009 al 2011, in due anni e mezzo, sono stati rilasciati ben 20 mila pareri per le istruttorie relative all’edilizia privata, con la concessione dei relativi contributi - ha notato il senatore meloniano - Nell’area dell’aquilano e del teramano interessate dal secondo sisma, invece, gli iter conclusi dal centrosinistra sono meno di 30”.

“La Ardovino che dà degli asini agli abruzzesi che non vogliono la Marcozzi alla guida della Regione non è altro che l’esponente tipo del movimento: privi degli strumenti democratici per interpretare la realtà, incapaci di declinare il bene comune, diffidenti rispetto a chi non è dei loro, sempre alla ricerca di un nemico da abbattere, in questo simili agli epigoni della scuola manichea della peggiore sinistra”. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2019 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui