TERREMOTO: ALL'AQUILA NASCE UFFICIALMENTE IL COMITATO SCUOLE SICURE

Pubblicazione: 15 febbraio 2017 alle ore 11:52

L'AQUILA - Prima assemblea del neonato comitato Scuole sicure, costituito all'Aquila da genitori e insegnanti dopo la psicosi generata dal terremoto del 16 gennaio scorso.

"Non ci interessa la contestazione fine a se stessa. Non cerchiamo azioni eclatanti di protesta: siamo solo genitori e docenti che hanno a cuore la sicurezza dei nostri giovani", è stato detto dai promotori, che venti giorni fa hanno inviato una lettera alle istituzioni con la richiesta di spiegazioni in merito alle reali condizioni di sicurezza di tutte le scuole in muratura.

Il comitato è coordinato da un rappresentante per ogni scuola, tra genitori e insegnanti, ambendo quindi a rappresentare una popolazione di 15mila alunni e almeno 5mila tra docenti e personale ausiliario.

"Sappiamo - hanno detto Marianna De Lellis, Massimo Prosperococco e Silvia Colacicchi - che gli indici di vulnerabilità delle scuole aquilane sono piuttosto bassi. La valutazione risale al 2012 e già si parla della possibilità di rifare i calcoli, da parte degli enti competenti. Eppure, allo stato attuale, i numeri in mano sono questi".

Parlando di scuole superiori, è poi stato fatto osservare come l'indice di vulnerabilità dell'Itis, dove sono stati trasferiti i liceali del "Cotugno", ha un indice di vulnerabilità addirittura inferiore a quello della sede di partenza.

L'obiettivo del comitato, è stato ribadito, è quello di interagire con gli enti e le organizzazioni che devono garantire la sicurezza nei nostri edifici scolastici.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2017 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui