• Abruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento

TERREMOTO: DOPO 9 ANNI RIAPRE LA CHIESA DI VALLE CASTELLANA

Pubblicazione: 10 agosto 2018 alle ore 17:04

VALLE CASTELLANA - A nove anni dal sisma del 2009 a Valle Castellana torneranno a suonare le campane. Ultimati i lavori di riparazione e adeguamento sismico nella chiesa del paese, domenica 12 agosto, alla presenza del vescovo della Diocesi di Ascoli Piceno, Giovanni D'Ercole, saranno riaperte le porte dell'edificio sacro.

Una processione dalle ore 11 riporterà la statua della Madonna, conservata in questi anni negli uffici comunali, nella sua casa naturale.

"La riapertura della chiesa è un grande punto di partenza per un intero territorio che dopo il sisma dell'Aquila e la terribile sequenza che ha colpito Amatrice e le vicine Marche aveva perso la sua identità, creando fratture interne che oggi si vanno pian piano ricomponendo, grazie anche a un'attività di promozione e valorizzazione di un comprensorio che ha ancora tanto da offrire - dichiara il sindaco Camillo D'Angelo -. Per la nostra collettività domenica sarà una giornata speciale, simbolo di rinascita, fratellanza e ritrovata aggregazione sociale".



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2018 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui