TERREMOTO MOLISE: INGV, ''SISMA DI SAN GIULIANO DEL 2002 FU 5,7 E NON 5,3''

Pubblicazione: 17 agosto 2018 alle ore 13:42

CAMPOBASSO - Il terremoto di San Giuliano di Puglia del 2002 registrò una magnitudo di 5,74 e non di 5,3 come normalmente viene riportato.

Lo conferma all'Ansa Gianluca Valensise, sismologo e dirigente di ricerca dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv).

Il sismologo, nel commentare quanto sta accadendo in queste ore in Molise, afferma proprio in base al dato accertato con ulteriori studi scientifici che hanno riclassificato la scossa che uccise i 28 della scuola Iovine, che "si tratta di un territorio vulnerabile, è una terra pericolosa proprio per il tipo di costruzioni fatte e il tipo di magnitudo che può esprimere. L'esperienza di San Giuliano ci insegna che può ci possono essere scosse più forti e che questo con fabbricati non a norma può comportare problemi. È come se la gente all'improvviso scoprisse di stare in una terra sismica: come si vede con 5,1 fa pochi danni, ma ciò significa che può fare di più". 



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2018 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui