• Abruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento

TIM CROLLA IN BORSA: RECORD
NEGATIVO, SEGNA IL SUCCESSO
DEL NUOVO OPERATORE ILIAD

Pubblicazione: 05 settembre 2018 alle ore 20:34

MILANO - Tim crolla in Borsa dove segna minimi che non vedeva da cinque anni (-5,4% a 0,52 euro). A mettere sotto pressione il gruppo di telecomunicazioni sono stati un report di Exane Bnp Paribas e la corsa degli abbonati di Iliad. 

L'operatore di telefonia mobile, sbarcato in Italia a fine maggio con un'offerta low cost, ha visto balzare il numero dei clienti nella Penisola dai 635 mila del primo mese di attività a un milione comunicato al 18 luglio fino a 1,5 milioni nei primi giorni di agosto. 

Se la corsa continua a questo ritmo - come spiega Il Centro analizzando i dati di Equita - per metà settembre gli abbonati arriveranno a 2 milioni. Che la concorrenza di Iliad nel mobile metta sotto pressione i prezzi nella telefonia mobile non è un mistero, ma ora ad evidenziarlo è stata Exane Bnp Paribas in un report con cui ha abbassato il giudizio su Tim da "neutral" ad "underperform" e ha dato una sforbiciata del 30% al prezzo obiettivo, portato da 0,6 e 0,38 euro.

L'effetto Iliad è uno dei fattori che condannano il gruppo italiano a restare "una trappola del valore", ossia un titolo sottovalutato in Borsa, malgrado abbia già quotazioni inferiori del 25% rispetto ai concorrenti. A non dare scampo a Tim, secondo la banca francese, peserà prima di tutto il decollo di Open Fiber con un atteso impatto negativo "sui ricavi medi per utente nella la banda larga, sui ricavi della telefonia vocale e sulla quota di mercato". Sul giudizio negativo incidono poi le prospettive del Brasile, meno brillanti di quelle viste di recente. 

Quanto a Iliad, che è rimbalzata sull'onda della semestrale di gruppo (+6,6% a Parigi), in Italia ha registrato ricavi di 9 milioni in un mese di attività potendo contare solo sulle attivazioni della carta Sim nel periodo (a 9,99 euro l'una) e sugli abbonamenti (a 5,99 euro). Il risultato operativo ha segnato così un rosso di 31 milioni alla luce anche di investimenti per 164 milioni (73 milioni di costi di roaming pagati a Wind/Tre). 



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2018 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui