TRASPORTI: FUSIONE TRA TUA E AMA A GIUGNO 2018, MA PRIMA L'ACQUISIZIONE

Pubblicazione: 31 agosto 2017 alle ore 17:43

Da destra Pierluigi Biondi, Pierpaolo Pietrucci, Camillo D'Alessandro e Carla Mannetti

L’AQUILA - La fusione tra Ama, Azienda per la mobilità del Comune dell’Aquila, e Tua, società unica per il trasporto della Regione Abruzzo, questione che ha creato polemiche nelle ultime settimane, avverrà entro il prossimo 30 giugno.

Il cronoprogramma è stato stabilito oggi, in un incontro nel municipio di palazzo Fibbioni.

Entro il prossimo 30 settembre, un gruppo tecnico formato da rappresentanti di Comune, Regione, Ama e Tua provvederà a completare la “due diligence”, ovvero la verifica di tutte le informazioni della società, fiscali, contabili, contrattualistiche eccetera.

Entro il 31 dicembre, sarà portata all’attenzione del Consiglio regionale la legge per procedere al passaggio di fusione tra Ama e Tua, che verrà completato, appunto, per giugno del nuovo anno.

Alla riunione hanno partecipato il sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi, il consigliere regionale con delega ai trasporti, Camillo D’Alessandro, che si sono lanciati accuse pesantissime sui media, l’assessore comunale alla Mobilità Carla Mannetti, che ha funto da paciere, il consigliere regionale Pierpaolo Pietrucci, l’amministratore unico dimissionario di Ama, Agostino Del Re, confermato dal centrosinistra poco prima delle elezioni, e i tecnici della società partecipata del capoluogo, il direttore d’esercizio, Antonio Montanaro, e Vincenzo Mergiotti per conto di Tua.

“D’Alessandro ha ribadito la volontà della Regione di arrivare alla fusione tra Ama e Tua, ma andranno fatte delle valutazioni per capire se, preliminarmente, sarà necessaria l’acquisizione dell’azienda aquilana in quella regionale”, ha spiegato Biondi.

“Ogni decisione verrà presa dopo che verranno completate le operazioni di due diligence - ha aggiunto - Finalmente si profila una svolta decisiva su un’operazione, fortemente voluta anche dai lavoratori Ama che, con un referendum, hanno votato in massa per la fusione in Tua”.

Una fusione, per il primo cittadino, “possibile grazie alla collaborazione tra enti che possono e devono sostenersi per un solo obiettivo: facilitare e migliorare le condizioni di vita della collettività”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI:

TRASPORTI: SLITTA LA FUSIONE AMA-TUA, GUERRA APERTA TRA REGIONE E COMUNE

L’AQUILA - Scontro istituzionale aperto con toni clamorosi tra Regione Abruzzo e Comune dell’Aquila sull’intricata vicenda della possibile fusione tra le società di trasporto regionale, Tua, e comunale, Ama. “Se il sindaco dell’Aquila pensa di alimentare il... (continua)

TRASPORTI: AMA-TUA, PIANO ENTRO IL 20 SETTEMBRE POI LA FUSIONE; PACE TRA BIONDI E D'ALESSANDRO

di Alberto Orsini
L’AQUILA - Il Comune dell’Aquila e la Regione Abruzzo hanno trovato l’accordo per l’acquisizione e la fusione tra l’Ama, l’azienda di trasporto comunale, e la Tua, la società regionale del settore. L’accordo è stato raggiunto ieri sera,... (continua)

ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2017 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui