• Abruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento

TRATTENEVANO SOLDI IN BOLLETTA, DUE IMPIEGATI A GIUDIZIO A CHIETI

Pubblicazione: 08 maggio 2019 alle ore 12:55

Il palazzo del municipio di Chieti

CHIETI - ll gup del Tribunale di Chieti Luca De Ninis ha rinviato a giudizio due ex dipendenti di Teateservizi, la società che per conto del Comune di Chieti cura la riscossione dei Tributi, accusati di peculato e falso: si tratta di Girolamo Nigro, 58 anni, difeso dall'avvocato Maria Sirolli e di Mario Cerasa, 35 anni, difeso dall'avvocato Giuliano Milia. 

Erano accusati di aver falsificato, fra gli anni 2016 e 2017, 136 bollettini postali per ben 264 volte riproducendo gli stessi al fine di attestare a terzi l'avvenuto pagamento della tassa per la pratica di voltura dell'utenza idrica. 

Così facendo attestavano come versati, ma in realtà trattenute a loro vantaggio, 18.900 euro. 

Teateservizi, assistita dall'avvocato Luca Paolucci, si è costituita parte civile e chiede un risarcimento dei danni di 56.700 euro. 

Prima udienza il 17 settembre prossimo. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2019 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui