• Abruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento

UN SUCCESSO LE GIORNATE FAI DI PRIMAVERA: OLTRE
11 MILA PRESENZE A L'AQUILA E LANCIANO

Pubblicazione: 16 aprile 2018 alle ore 18:32

L'AQUILA - Nonostante il rinvio causa maltempo e freddo, le Giornate Fai di Primavera, inizialmente in programma sabato 24 e domenica 25 marzo, poi recuperate esclusivamente nelle province dell'Aquila e a Lanciano (Chieti), sabato 14 e domenica 15 aprile, hanno riportato un buon risultato in Abruzzo, attestandosi su circa 11 mila presenze.

Organizzato dal Fondo Ambiente Italiano, ha coinvolto 120 delegazioni, 89 gruppi Fai, 87 Gruppi Fai Giovani e 7 mila e 500 volontari, "che con il loro lavoro e la loro collaborazione hanno reso possibile l’evento e ne hanno garantito il grande successo in termini di partecipazione ed apprezzamento", è stato il commento della delegazione regionale.

L’Abruzzo ha contribuito a questo evento, finalizzato alla scoperta delle realtà storico-culturali della regione, alcune delle quali solitamente chiuse al pubblico, individuate dalle 6 delegazioni abruzzesi dell’Aquila, Pescara, Teramo, Chieti, Lanciano, Vasto e dai Gruppi Fai di Penne e della Marsica, coinvolgendo volontari e apprendisti "ciceroni", giovani studenti che hanno accompagnato i partecipanti  nei loro percorsi, illustrandone gli aspetti storici e artistici che rappresentano l’identità, la storia e le tradizioni dell'Abruzzo.

Vero boom di presenze nella provincia di Vasto, dove circa 3 mila visitatori si sono lasciati incantare dall’area archeologica delle Terme Romane e ad Atessa da Palazzo Codagnone, dalla Chiesa della Madonna dei Raccomandati, della Madonna della Cintura, di Santa Croce, da Palazzo Carunchio e Marcone. 

Contemporaneamente la delegazione Fai di Teramo accoglieva 2 mila visitatori, nella visita a Corropoli della Piazza Piè di Corte, del Palazzo Ducale della Montagnola, del villaggio neolitico di Ripoli, dei giardini di Villa Cerulli-Irelli-Sanità, della Chiesa di Sant’Agnese, de Le Pinciare, de La Badia e della Chiesa di Sant’Antonio a Gabbiano. 

La delegazione Fai di Chieti accoglieva 1800 visitatori nelle visita alle Terme Romane, a Fonte Grande e ad Ortona nella Chiesa di Santa Maria di Costantinopoli. 

Domenica di festa anche a Cugnoli, Catignano e Civitaquana, dove la delegazione di Pescara ha accolto un migliaio di visitatori tra chiese, castelli, palazzi e piccoli musei. In circa 600 hanno visitato grazie al gruppo di Penne, i conventi e le chiese antiche.

Nelle giornate di sabato 14 aprile e domenica 15 aprile sono state recuperate le visite nelle province dell’Aquila e Lanciano rimandate a causa del maltempo. 

La delegazione del capoluogo con la visita alle catacombe di Castelvecchio, al sito archeologico di Peltuinum, alla riserva naturale delle Gole del Sagittario ad Anversa degli Abruzzi, Fontecchio, Goriano Sicoli, Castel di Ieri e Sulmona ha accolto 2000 visitatori. 

A Lanciano, circa 800 visitatori per Palazzo Fella e il Torrione Aragonese e la visita alle sorgenti del Fiume Verde di Fara San Martino.

Circa mille visitatori nella Marsica, nei comuni di Capistrello, Civita D’Antino, con le cascate di Zompo Lo Schioppo a Morino e Morrea.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI:

L'AQUILA: GIORNATE FAI, I GIOVANI ALLA SCOPERTA DELLA CITTA' PRIMA DEL TERREMOTO E DEI BORGHI

di Loredana Lombardo
L’AQUILA - Un percorso conoscitivo delle piazze storiche dell'Aquila e di alcuni borghi antichi, per avvicinare i ragazzi, le nuove generazioni che conoscono poco la città, così com'era prima del terremoto del 2009. Questo l'obiettivo delle Giornate... (continua)

ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2018 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui