UNIONE TRA SCUOLA E SPORT PER LA CRESCITA DEI RAGAZZI
FORMIAMO IL FUTURO, PROGETTO TRA AQUILA RUGBY E ENI

Pubblicazione: 30 novembre 2016 alle ore 20:01

di

L'AQUILA - Si chiama Formiamo il futuro, il nuovo progetto dell'Aquila Rugby sostenuto da Eni, tra le maggiori aziende italiane e partner del club neroverde da tre stagioni.

Un percorso che promette di investire sul futuro dei giovani rugbysti, riprendendo la normativa europea su chi pratica sport a tutti i livelli e che vuole tutelare la doppia carriera dell'atleta, scolastica o professionale e sportiva.

In concreto, il progetto prevede l'attivazione di azioni, da intraprendere fin dalla giovane età (10 anni), fino al compimento dei 18, un lasso temporale in cui si registra solitamente l'abbandono dello sport o degli studi, facendo sì che le due carriere viaggino in parallelo.

Una serie di percorsi a tutti i livelli con le scuole l'ateneo del capoluogo, che permetteranno agli atleti meritevoli dei percorsi formativi e sportivi intrapresi di non essere penalizzati.

Il progetto è stato presentato oggi all'Aquila, presso la sala Rivera di Palazzo Fibbioni, alla presenza del sindaco del capoluogo, Massimo Cialente, l'assessore allo Sport Emanuela Iorio, il presidente dell'Aquila Rugby, Mauro Zaffiri, il responsabile del progetto per Eni, l'ingegnere Paolo Luigi Strada, e il medico sociale del club Federica Aielli.

"Non vogliamo formare l'atleta, ma soprattutto l'uomo, in un percorso lungo ed elaborato - queste le parole di Zaffiri - in un'ottica di fare del capoluogo un volano di attrazioni, sia per i ragazzi aquilani, sia per gli atleti di fuori, che potrebbero scegliere questa città grazie a questa novità".

"L'Aquila come probabile volano economico partendo proprio dagli studenti - ha affermato Cialente - tutti noi seguiamo con trepidazione la squadra e ringraziamo Eni per la continua generosità dimostrata verso questo cuore ferito che comincia a battere di nuovo e più forte di prima. Dobbiamo proprio all'Eni anche  i lavori all'interno del Parco del Sole, un luogo caro ai cittadini e simbolo, trovandosi accanto alla Basilica di Collemaggio".

"La scuola - ha aggiunto - ha un ruolo fondamentale per la crescita dell'uomo di domani, è un momento molto importante per la doppia formazione del ragazzo. Un altro traguardo è comunque stato raggiunto, il Monte dei Paschi di Siena, ha finalmente dato l'ok per finanziare la costruzione di nuovi spogliatoi all'interno del campo di piazza d'Armi".

"Non ci fermiamo solo a questo progetto - ha proseguito Zaffiri - ma contiamo di includere una partecipazione attiva degli stessi genitori, educandoli a livello sportivo, far conoscere loro la vita dell'atleta dentro e fuori il campo".

"Domenica ricomincia il campionato, sospeso per via degli eventi internazionali, ci auguriamo di andare avanti e di farlo sempre meglio", ha concluso.

L'assessore Iorio ha invece sottolineato come scuola e sport spesso viaggino in dicotomia, "una in alcuni casi esclude l'altra - ha affermato - Le difficoltà spesso creano dispersione, che sia essa sportiva o scolastica, sono orgogliosa di sapere che in città verrà fatto questo progetto abbracciandolo al simbolo della città: il rugby".

"Tanto le famiglie, quanto i ragazzi - ha proseguito - saranno poi convogliati verso la squadra, cercando di avere grazie allo sport anche una speranza di futuro lavorativo".

"Eni aderisce con piacere a questo progetto - ha aggiunto Strada - connubio perfetto tra studio e vita, da uomo che ha fatto tanto sport ci credo fermamente, la riqualificazione del Parco del sole è un simbolo, vogliamo collaborare con L'Aquila per risanare non solo i problemi derivanti dal terremoto ma soprattutto il tessuto sociale, e lo sport è la strada giusta".

Studio e sport, quindi a braccetto insieme, e L'Aquila a riguardo ha una buona percentuale, ben 16 atleti della prima squadra , quest'anno sono iscritti infatti ai corsi dell'ateneo aquilano, da Scienze motorie passando per Fisioterapia o Ingegneria.

"Continuare a seguire la loro passione, senza abbandonare altri progetti futuri - queste le parole della Aielli - attueremo delle convenzioni e della agevolazioni che vadano a conciliare tutti gli impegni di una giornata, dall'allenamento, al tirocinio obbligatorio all'interno della facoltà universitaria".

Il futuro, insomma, è quello di una società giovane, che cerca, con il contributo di Eni, di formare professionalità esterne allo sport, ma all'interno di un percorso sportivo.

Al termine della conferenza stampa, il presidente neroverde Zaffiri ha donato all'ingegner Strada, una maglia della squadra e una cravatta con i colori sociali, non solo del sodalizio sportivo ma di un'intera città.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

  • Abruzzoweb sponsor
  • Abruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento
 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2017 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui