VALENTINA, LA MISS SCRITTRICE
CON GLI OCCHI COLOR SMERALDO

Pubblicazione: 12 dicembre 2010 alle ore 20:01

di

AVEZZANO - Un carico enorme di vestiti, scarpe e accessori e uno splendido sorriso: si presenta così la miss avezzanese Valentina Visconti, 28 anni, piccola di statura ma graziosissima nelle forme.

I suoi occhi verdi colpiscono nello shooting nel locale Studio54 di Avezzano, pub frequentatissimo già set del servizio fotografico di Martina Di Giulio.

GUARDA LA FOTOGALLERY

Ciao  Valentina, parla un po’ di te.

Sono nata e cresciuta qui ad Avezzano, città che, anche se con i suoi piccoli difetti, amo per la sua semplicità. Sin da piccina ho sognato, amato, perseguito una passione fortissima che mi è stata trasmessa da mio padre Matteo che purtroppo ha lasciato sole me, le mie due sorelle Isabella e Beatrice e mia madre Annamaria. Il suo affetto è stato unico, splendido, inimitabile. Ogni giorno è nei miei pensieri e gli mando un sorriso ringraziandolo per tutto quello che ha fatto per noi.

Di questa mancanza si sarà fatto carico tua madre.

Sì, di sicuro mia madre ha avuto un ruolo importante nella mia vita, così come nella vita delle mie sorelle. Ha avuto la forza, la tenacia e il giusto polso per farci crescere sane e con valori, cose che purtroppo sempre meno spesso si trovano. Il nostro rapporto quindi si è andato nel tempo sempre più consolidando e oggi siamo tutte sorelle alla pari, senza distinzione. Non ci sono tabù tra noi e la complicità è massima.

Di cosa ti occupi oggi?

Mi ritengo fortunata perché ho un ottimo lavoro che mi permette di vivere serena. Lavoro nel settore qualità in una multinazionale di Avezzano. Mi trovo molto bene in questa sede, ma la mia massima aspirazione è di andare a lavorare in una delle altre sedi all’estero della stessa azienda: parlo molto bene sia l’inglese che il francese e andando a lavorare oltre confine riuscirei anche a perfezionare le mie conoscenze linguistiche.

Sono diplomata come chimico, ma sono anche prossima alla laurea base in Economia e commercio. Purtroppo i ritmi non sono spediti come dovrebbero proprio perché lavoro tutto il giorno e quindi è difficile trovare il tempo utile per studiare.

Hai sempre sognato di fare questo lavoro o immaginavi altro nel tuo futuro?

Sarei voluta diventare ambasciatrice, sognavo di curare la comunicazione e i rapporti tra gli Stati. Poi come si sa, spesso le cose non vanno sempre come si immagina.

Il tuo cuore è impegnato attualmente?

No, sono molto impegnata in questo. Sto lavorando duro per crescere ancora e per uscirne indenne da una storia d’amore. Per ora sto bene da sola.

Nel tuo poco tempo libero riesci a trovarne per coltivare qualche passione?

Anche se pochissimo, il tempo che rimane nell’arco della giornata cerco di ottimizzarlo nel migliore dei modi. Amo più di tutto la lettura. Come hobby, anche se a volte non lo è, ho lo studio e poi di sicuro il fitness, l’informazione e la fotografia.

Cosa ti piace di più della fotografia? Essere fotografata o fotografare?

Di sicuro fotografare anche se ho posato più e più volte come modella per servizi di beauty per parrucchieri e truccatori. Poi logicamente ho unito l’utile al dilettevole guadagnando qualche soldino e divertendomi parecchio, anche salendo di tanto in tanto come indossatrice in passerella.

Cosa ti piace dell’essere fotografa?

Anche se non mi ritengo tale, mi piace essere utile soprattutto alle persone che non credono in sé facendole rendere conto che le loro convinzioni di non essere fotogeniche sono totalmente infondate.

Mi piace la loro espressione stupita quando vedono i risultati dei miei lavori e la gioia di essere finalmente piacevoli in foto. Le lascio volentieri come ricordo dell’incontro e del momento passato in mia compagnia. Magari in futuro guardandole si ricorderanno piacevolmente di me.

Da dove arriva tutta questa passione per la fotografia?

Mio padre, negli anni in cui è stato con noi, ci ha trasmesso questa passione. Ci faceva posare in qualsiasi momento della giornata e angolo di casa. È stato bello, divertente e non mi stancherei mai di posare. Lo ringrazio anche per questo.

Che altri interessi coltivi?

Ho una fortissima predisposizione e passione alla lettura e alla scrittura. Ho già scritto il mio primo libro e già il secondo è in cantiere e in fase di completamento.

Il primo, già dall’editore, è intitolato “Codice Sms” e parla dell’assurdo modo di comunicare con gli sms nei quali ormai si incontrano parole e simboli improbabili nella lingua italiana a volte difficili anche da codificare. Una sorta di trattato goliardico insomma dei giovani e del loro modo di comunicare.

Il secondo libro invece è forse l’opposto. Si intitola “Fanciullezza” e parla della storia di alcune bambine rinchiuse in un collegio.

Tra le fotomodelle ci sono ragazze che si ammalano psicologicamente e a volte anche fisicamente per inseguire un sogno, un ideale, uno stereotipo. Tu come hai vissuto questo mondo in questi anni?

Mi ritengo fortunata. Non ho mai avuto problemi di questo tipo forse perché vivo tutto in un modo molto tranquillo. Per me è un gioco per stare in mezzo agli altri e per conoscere nuova gente. Niente di più. Per me è sempre stato così, sin da piccola. Sono sempre stata bene con me stessa, forse perché ho preso coscienza si da piccola dei miei difetti e limiti, ma anche dei miei pregi.

Vuoi concludere con un detto o una frase che faccia capire il tuo modo di vedere la vita?

Forse arriva dalla mia esperienza personale ma è un detto francese che mi è sempre piaciuto. “Quello che ti rimproverano, coltivalo... Perché sei tu!”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE


ACCADEMIA DELLE SCIENZE D’ABRUZZO, EVENTO A MONTESILVANO
SU AMBIENTE, SALUTE E MONDO PRODUTTIVO

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2017 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui