• Abruzzoweb sponsor
  • Abruzzoweb sponsor
  • Abruzzoweb sponsor
  • Abruzzoweb sponsor
  • Abruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento
  • Abruzzoweb sponsor
  • Abruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento
  • Abruzzoweb sponsor
  • Abruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento

VIABILITA': OK ACCORDO PER VARIANTE DI FOSSA, MA RICOSTRUZIONE ANCORA AL PALO

Pubblicazione: 11 gennaio 2017 alle ore 10:53

FOSSA - Con la sottoscrizione del relativo accordo di programma da parte del presidente Antonio De Crescentiis e del sindaco Fabrizio Boccabella, la Provincia dell’Aquila ed il Comune di Fossa hanno avviato la realizzazione dei lavori per la costruzione di una variante all’abitato di Fossa, lungo la strada provinciale 36 “Forconese”.

L’avvio degli interventi ha subìto rallentamenti a seguito del rinvenimento, durante le opere di demolizione, al di sotto del piano stradale, di alcuni reperti archeologici che a quasi otto anni dal terremoto impediscono anche a diverse famiglie di far rientro nelle proprie abitazioni.

La Soprintendenza da ormai sedici mesi tiene infatti fermo il cantiere di ricostruzione di un aggregato edilizio a Fossa Osteria, dove i lavori erano iniziati nel lontano settembre del 2015.

Tornando alla variante, l’importo complessivo del finanziamento destinato alla realizzazione dell'opera, stanziato dalla Provincia dell’Aquila, è pari a 232 mila euro, di cui 192 mila per la realizzazione della variante e 40 mila concessi al Comune di Fossa per gli espropri  degli edifici limitrofi alla S.P. 36, da demolire attraverso i fondi stanziati nel 2011 dall’allora commissario delegato per la Ricostruzione, presidente della Regione Abruzzo.

Il tratto di strada era stato chiuso al traffico, all’indomani del sisma del 6 aprile 2009 per motivi di sicurezza legati alla presenza, sui lati della strada, di fabbricati inagibili.

“Il nostro obiettivo - ha sottolineato De Crescentiis - è quello di consentire, nel più breve tempo possibile, la riapertura della strada, garantendo le giuste condizioni di sicurezza”.

A seguito dei ritrovamenti archeologici sono state adottate le necessarie modifiche al progetto richieste dalla Soprintendenza, in maniera da non incidere sulle preesistenze vincolate.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI:

LAVORI DI RICOSTRUZIONE ANCORA BLOCCATI A FOSSA PER I REPERTI ARCHEOLOGICI

FOSSA - Sono trascorsi altri due mesi e il cantiere di ricostruzione dell'aggregato nella frazione Osteria di Fossa (L'Aquila) è ancora bloccato a causa del ritrovamento di alcuni reperti archeologici. Altri sessanta giorni che portano a circa... (continua)

ALTRE NOTIZIE

  • Abruzzoweb sponsor
  • Abruzzoweb sponsor
  • Abruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento
  • Abruzzoweb sponsor
  • Abruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento
    Abruzzoweb sponsorAbruzzoweb sponsorAbruzzoweb sponsorAbruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento
    Abruzzoweb sponsorAbruzzoweb sponsorAbruzzoweb sponsorAbruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento
    Abruzzoweb sponsorAbruzzoweb sponsorAbruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento
    Abruzzoweb sponsorAbruzzoweb sponsorAbruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento
 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2017 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui