“1,5 EURO PER VASCHETTA DOVE FAR BERE CANE”: GUARDIAGRELE, LA DENUNCIA DI UN TURISTA TEDESCO

18 Agosto 2023 09:01

Regione - Cronaca

CHIETI – Un euro e mezzo, senza scontrino, chiesto da un locale per una ciotola dove far bere il cane, prendendo l’acqua da una fontanella: nell’estate delle polemiche per i prezzi al rialzo, per non dire impazziti in tante località di vacanza,  un nuovo episodio, questa volta in Abruzzo, a Guardiagrele si è guadagnato la ribalta, raccontato dal turista tedesco Stein Martin.





“Il 15 agosto 2023 allo scoccare delle ore 12.00 avendo con me Mia, una dolcissima golden retriever, ho chiesto un contenitore in polistirolo da 500 cc. ad una gelateria del centro dove vicino c’era una bellissima fontanella – Con mio immenso stupore – continua il racconto – alla mia richiesta mi hanno risposto che non potevano darmela, allora ho ribadito: ‘Guardi che è per far bere il mio cane, se vuole gliela pago’. Mi hanno chiesto 1,50 euro senza scontrino, scocciati, e me la hanno consegnata”,

Replica il locale: “Non è andata proprio così  In realtà avevamo offerto al signore una ciotola di plastica da 200 cc gratuitamente, come facciamo sempre quando ci chiedono di poter far bere il cane per non sprecare una vaschetta di polistirolo che noi usiamo per il gelato. Lui non l’ha voluta e ha chiesto la vaschetta che avrebbe pagato. Io ho chiesto ai colleghi il costo e mi è stato detto che era 1.50 euro”.





 

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©






    Pubblicità Elettorale

    Pubblicità Elettorale

    Pubblicità Elettorale

    Pubblicità Elettorale

    Pubblicità Elettorale

    Pubblicità Elettorale

    Pubblicità Elettorale

    Pubblicità Elettorale





    Commenti da Facebook

    RIPRODUZIONE RISERVATA
    Download in PDF©


      Ti potrebbe interessare:

      ARTICOLI PIÙ VISTI:


      Abruzzo Web