“2023 ANNO DEL TURISMO DI RITORNO”, CARUSO: “VETRINA MONDIALE PER L’ABRUZZO, TUTTI PROTAGONISTI”

14 Giugno 2022 17:43

L'Aquila - AbruzzoWeb Turismo

L’AQUILA – Un’iniziativa che vede coinvolti per la prima volta in Italia più di mille soggetti tra Comuni, Province, Imprese, Fondazioni, Associazioni, Consorzi, Reti di Imprese, Università, Centri di Ricerca oltre le associazioni degli Italiani nel Mondo: si chiama “2023 Anno del Turismo di Ritorno” il progetto per la promozione dell’Italia nel Mondo.

Alla presentazione, ieri, 13 giugno, al Palazzo dei Gruppi Parlamentari della Camera dei Deputati, sono intervenuti, in apertura, il deputato Antonio Tasso, i senatori Francesco Giacobbe e Sabrina Ricciardi, il presidente dell’ Unione Province Italiane Regione Abruzzo Angelo Caruso, il conduttore televisivo e giornalista Osvaldo Bevilacqua.

“Questa giornata rappresenta l’inizio di una grande alleanza istituzionale, e non solo, per un progetto estremamente ambizioso. Confermo il totale appoggio delle Province Abruzzesi e di tutta la Regione Abruzzo, dalle grandi municipalità fino ai piccoli borghi. Questo progetto rappresenta una vetrina mondiale per tante piccole realtà, un’occasione imperdibile per la ripresa del nostro sistema turistico dopo un periodo di difficoltà. Saremo tutti attori protagonisti e, mi auguro, beneficiari di un risultato che ci attendiamo straordinario” ha dichiarato il presidente dell’Unione delle Province Abruzzesi e della Provincia dell’Aquila, Angelo Caruso.

A seguire, il presidente di Rete Destinazione Sud, Michelangelo Lurgi, ha presentato il Comitato Promotore Nazionale e il Progetto 2023 Anno del Turismo di Ritorno.

Si sono, poi, susseguite le testimonianze via collegamento web dei componenti del Comitato Promotore Internazionale, in diretta da Argentina, Uruguay, Brasile, Stati Uniti e Canada.

Al termine della presentazione sono intervenuti i componenti del comitato promotore: Antonino La Spina, presidente UNPLI Nazionale, Fiorello Primi, presidente Associazione Nazionale Borghi più Belli d’Italia, Alfonso Pecoraro Scanio, presidente Fondazione Univerde, Pino Aprile, giornalista e scrittore.

Subito dopo è stata letta la lettera inviata al presidente Lurgi dall’assessore al Turismo della Regione Abruzzo Daniele D’Amario, e coordinatore nazionale assessori al Turismo della Conferenza delle Regioni, che non è potuto intervenire per motivi familiari; è intervenuta, quindi Valentina Corrado, assessore al Turismo Regione Lazio, che ha manifestato l’adesione al progetto proposto da Rete Destinazione Sud e il sostegno della Regione Lazio; successivamente è intervenuto Vincenzo Cotugno, vicepresidente e assessore al Turismo della Regione Molise, che ha confermato il sostegno e l’adesione al progetto “2023 Anno del turismo di ritorno”.

Ospite speciale dell’evento è stato il cantante Al Bano, da sempre ambasciatore della musica e della cultura italiana in tutto il mondo, che da subito ha espresso il piacere “di prendere parte a un progetto così importante per l’Italia e i suoi figli sparsi in tutto in mondo”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©

    Ti potrebbe interessare: