A14: SALVINI, “FINE LAVORI ENTRO DUE ANNI, AMMODERNARE AUTOSTRADE PRIORITA’ INDEROGABILE”

8 Novembre 2023 16:47

Italia - Politica

ROMA – “Secondo la società concessionaria” i lavori termineranno “entro due anni”.

Lo ha detto Matteo Salvini, ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, nel corso del question time alla Camera, in risposta a un’interrogazione sullo stato dell’arte delle opere di ammodernamento dell’autostrada A14 nella tratta compresa tra le regioni Abruzzo e Marche.





“La gente percorre quell’autostrada e non può aspettare due anni – ha continuato -, quindi abbiamo chiesto di ridurre al minimo l’impatto anche per evitare incidenti mortali, per il cambio di corsia e l’accesso in galleria. Ho chiesto al concessionario – ha aggiunto – di comunicare con cadenza periodica la pianificazione dei cantieri sulla A14. Grazie alla concertazione con i territori, è stata alleggerita significativamente la presenza dei cantieri nella tratta marchigiana della A14 attuando gli scambi di carreggiata solo in orario notturno”.

Sul tema Giulio Sottanelli, deputato abruzzese di Azione, replicando nel corso del question time alla sua interrogazione sullo stato dell’arte delle opere di ammodernamento dell’autostrada, ha osservato: “L’autostrada A14 Bologna-Taranto continua ad essere un eterno pericoloso cantiere, soprattutto nella tratta tra Abruzzo e Marche. Anche perché al lavoro non si vedono mai né
operai né macchinari. E allora il dubbio legittimo è che nemmeno il ministro Salvini conosca i tempi necessari per ultimare gli interventi iniziati ormai dieci anni fa”.





“Tutto è fermo da quasi dieci anni- ha aggiunto Sottanelli- con gravi disagi per gli automobilisti, elevata frequenza di incidenti, alcuni dei quali purtroppo anche mortali, code insopportabili, danno d’immagine e perdita di competitività e attrattività per l’Abruzzo, già penalizzato dall’assenza dell’Alta velocità ferroviaria e del ridimensionamento dell’aeroporto di Pescara. Altro che pagare il pedaggio alla società autostrade, dovrebbe essere semmai il contrario. Il ministro Salvini conosce bene il problema, tanto da aver tenuto a febbraio un tavolo tecnico insieme ad Aspi e ai due presidenti di Regione”.

“Ma intanto nulla è cambiato e nulla cambia, non vorrei perciò che anche al ministro non venisse detta la verità. Una cosa però è certa: i cittadini abruzzesi sono stanchi dei disagi. Vogliono sapere quanto ancora dovranno sopportare le interruzioni, se c’è un cronoprogramma per la realizzazione di un’eventuale terza corsia e chiedono la garanzia di una circolazione stabile e sicura. Ma basta parole, servono fatti e risposte immediati- ha concluso Sottanelli- perché di tempo se ne è perso già troppo”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©
  1. A14: SOTTANELLI INTERROGA MINISTRO SALVINI, “BASTA PAROLE, ORA GARANTISCA FATTI”
    ROMA - "L’autostrada A14 Bologna-Taranto continua ad essere un eterno pericoloso cantiere, soprattutto nella tratta tra Abruzzo e Marche. Anche perc...


[mqf-realated-posts]

Ti potrebbe interessare:

ARTICOLI PIÙ VISTI: