A24-A25, SINDACI LAZIO E ABRUZZO: “CAUTA SODDISFAZIONE, A GENNAIO NUOVO INCONTRO, NON MOLLIAMO”

6 Dicembre 2022 17:57

Italia - Cronaca, Gallerie Fotografiche

L’AQUILA – “Dall’incontro è emersa la volontà di provare a dare una soluzione definitiva a questo annoso problema, con l’impegno del Ministro a tracciare un percorso condiviso per arrivarvi. Le tariffe restano bloccate al 31 dicembre 2017 anche per l’anno 2023, con l’impegno da parte del Ministero e di Anas a trovare una soluzione, che pur se non nell’immediato, ne possa permettere un cospicuo abbattimento. I lavori di messa in sicurezza, riguardanti le opere di manutenzione ordinaria e straordinaria, vanno avanti”.





Esprimono “cauta soddisfazione”  i sindaci e gli amministratori di Lazio e Abruzzo, impegnati nella lotta contro il “caro-pedaggi” e per la sicurezza delle autostrade A24-A25, all’esito dell’incontro che si è svolto questa mattina presso il Mit alla presenza del ministro Matteo Salvini, di Davide Bordoni, membro dello staff del ministro, del direttore generale del Ministero, Felice Morisco, dell’amministratore delegato di Anas, l’ingegner Aldo Isi, l’amministratore delegato Anas e l’ingegner Antonio Marasco, responsabile della struttura territoriale Abruzzo e Molise di Anas, oltre ai rappresentanti della struttura commissariale.

“Il commissario Marco Corsini, prosegue nell’operato posto in essere dal suo predecessore – scrivono i sindaci in una nota – Va avanti anche il passaggio di tutte le maestranze da Strada dei Parchi ad Anas, come previsto dalla norma. A breve verrà istituito il tavolo istituzionale previsto dal decreto infrastrutture e sempre chiesto a gran voce dai Sindaci ed Amministratori di Lazio e Abruzzo”.





“In accordo con il Ministro ci sarà una nuova convocazione della delegazione dei Sindaci ed Amministratori di Lazio e Abruzzo intorno alla metà del mese di gennaio 2023, per monitorare e verificare che quanto detto venga portato avanti. I Sindaci e gli Amministratori non mollano, determinati più che mai a mettere in campo tutte le iniziative necessarie a risolvere definitivamente il problema del ‘caro-pedaggi’ e della sicurezza della A24/A25”, concludono.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    Ti potrebbe interessare: