ABBATEGGIO, AL VIA FESTIVAL BORGHI PIU’ BELLI D’ITALIA. MINISTRO D’INCA’: “INVESTIRE SUL DIGITALE”

9 Settembre 2022 19:37

Pescara - AbruzzoWeb Turismo, Cultura, Gallerie Fotografiche

ABBATEGGIO – Con la sfilata per le vie del paese dei gonfaloni di 110 Comuni arrivati da ogni parte d’Italia, l’esibizione della banda di Lettomanoppello e la cerimonia inaugurale alla presenza delle istituzioni, a partire dal ministro dei rapporti con il Parlamento Federico D’Incà, si è aperto nel pomeriggio ad Abbateggio (Pescara) il 14esimo Festival nazionale dei Borghi più belli d’Italia, la tre giorni dedicata alla promozione del territorio e alla valorizzazione dei borghi, coordinata dall’associazione che in Abruzzo e Molise è guidata dal presidente Antonio Di Marco.

“I borghi sono luoghi che devono pensare e ragionare sul futuro, sulla bellezza, sui giovani delle comunità locali che devono crescere in luoghi che devono ritornare alla loro grande bellezza”, ha detto l’esponente il ministro, “e culturalmente riuscire a premere nei confronti del governo, l’attuale e il prossimo, affinché tutti i programmi, anche importanti, nell’ambito del Pnrr, possano essere sviluppati”.

“Dobbiamo riuscire a far sì che il nostro paese possa essere sempre più unito”, ha rilevato D’Incà, “per farlo occorre portare investimenti, che ci sono nel Pnrr, vi sono aree che hanno bisogno di grandissima attenzione infrastrutturale e altre sotto il profilo culturale e di restauro dei borghi. È importante continuare soprattutto a investire nel digitale, l’unico modo per comunicare al meglio la bellezza del nostro paese”.

Nel corso della prima giornata del Festival, che prosegue sabato e domenica a Caramanico Terme (Pescara) si sono sviluppate riflessioni sulla bellezza e sul turismo di ritorno.

Insieme al ministro, sono intervenuti Fiorello Primi, presidente I Borghi più belli d’Italia, Gabriele Di Pierdomenico, sindaco di Abbateggio, Luigi De Acetis, sindaco di Caramanico Terme, Giancarlo Di Vincenzo, prefetto di Pescara, Giorgio De Luca, vicepresidente della Provincia di Pescara, Enzo Bianco, presidente Consiglio Nazionale Anci, Lucio Zazzara, presidente Parco Nazionale della Maiella, Gabriele Gravina, presidente Figc, Giovanni Enzo Di Rito, delegato Abruzzo Molise Direttivo Nazionale I Borghi più belli d’Italia, Antonio Di Marco, presidente e coordinatore de I Borghi più Belli d’Italia Abruzzo e Molise, Benedetta Rinaldi, madrina del XIV Festival Nazionale de I Borghi più belli d’Italia, monsignor Bruno Forte, arcivescovo metropolita di Chieti-Vasto, e Grazia Francescato, leader ambientalista.

E ancora, Michelangelo Lurgi, presidente Retedestinazionesud, Angelo Sollazzo, presidente C.I.M., Fabrizio Ferragni, direttore Rai Italia, Giuseppe Roma, vice presidente Touring Club, Giovanni Maria De Vita, Ministero degli Esteri, Maria Elena Rossi, direttore Marketing e Promozione di Enit, Pietro Quaresimale, assessore regionale Abruzzo, Stefano Cianciotta, presidente Abruzzo Sviluppo Spa. Conduce Osvaldo Bevilacqua, ambasciatore de “I Borghi più belli d’Italia” e nel mondo.

Il fitto programma di domani, con gli stand dei 110 comuni per le vie di Caramanico Terme, prevede l’inizio degli approfondimenti alle 10,30 con il workshop con gli Ambassador de “I Borghi più belli d’Italia”, la masterclass con il regista Walter Nanni, introdotta da Antonio Cadei e condotta dall’ambasciatore dei “Borghi più belli d’Italia nel Mondo” Osvaldo Bevilacqua.

Alle 11,40 il programma prevede la presentazione del libro L’Italia (ri) nasce dai Borghi – Progettare il passato per conservare il futuro, con il presidente dell’associazione Fiorello Primi, l’autore del libro Antonio Luna, lo scrittore Brunello Castellani, rappresentante Casa editrice Diodema. L’incontro sarà moderato dal giornalista Rai Antimo Amore.

I seminari riprendono nel pomeriggio alle 17 con “Il Mercato Italiano dei Borghi”, condotto da Bevilacqua. Introduce Livio Scattolini, coordinatore Comitato Tecnico Scientifico, con Riccardo Cuomo, direttore Borsa Merci Telematica Italiana, Emanuele Imprudente, assessore regionale Abruzzo. Alle 17,45 si parlerà della guida digitale enogastronomica per la valorizzazione del territorio attraverso il cibo, con Umberto Forte, direttore “I Borghi più belli d’Italia”, Pietro Ruffoni, presidente MyCIA, Emanuele Imprudente, Gennaro Strever, presidente Camera di Commercio Chieti-Pescara, Paola Spina, presidente Camera di Commercio del Molise, gli chef stellati Davide Pezzuto e William Zonfa, Nicola Sichetti, presidente Cia Abruzzo e Domenico Francomano, direttore Gal Terre Pescaresi. Il secondo focus è su Destination Wedding: un progetto di incoming turistico, con Roberto Giovannini, A.D. Servizi&Ambiente, Antonio Marzano, Federmep. Conduce Silvana Ferrante, giornalista Rai.

L’ultimo appuntamento, condotto dal giornalista Rai Silvano Barone, è alle 18,30 con “La rigenerazione urbana e sociale dei Borghi”, con Primi, Ottavia Ricci, consigliere ministro Cultura per la rigenerazione dei Borghi, Marco Piva, architetto, Gianguido D’Alberto, presidente Anci Abruzzo, Dino Mastrocola, rettore della Università di Teramo, Massimo Angrilli, dipartimento di Architettura Università “D’Annunzio” Chieti-Pescara, Marco Marsilio, presidente Regione Abruzzo, Nicola Campitelli, assessore regionale Abruzzo, Stefano Luppi, A.D. RAI TVSat.

Ricco anche il programma delle animazioni. Si inizia alle 9 con il raduno delle auto storiche organizzato dall’Automobile Club di Pescara, con partenza da San Valentino in Abruzzo Citeriore, passando per Abbateggio, che ha ospitato la prima giornata del festival nazionale, e arrivando a Caramanico. Si susseguiranno poi esibizioni itineranti glo sbandieratori e musici “I Farnese” città di Ortona, l’antico strumento musicale molisano Bufù, e poi sculture live, recital, percussioni, arte contemporanea, e una sfilata dei Borghi più belli d’Italia Abruzzo e Molise, con inizio alle 16,30.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©

    Ti potrebbe interessare: