ABRUZZO FILM COMMISSION, ALBANO: “COMUNE L’AQUILA INDIVIDUI SEDE PER CITTADELLA CINEMA”

24 Marzo 2022 14:02

L'Aquila - Cultura, Politica

L’AQUILA – Creare all’Aquila una cittadella del cinema dove possano trovare sede l’Abruzzo Film Commission, il Museo dei Mestieri e delle Arti del Cinema (Mumac) e il Centro Archivio Cinematografico.





A lanciare la proposta è il consigliere comunale del Pd Stefano Albano che a tal proposito sollecita l’amministrazione ad “avviare una ricognizione del patrimonio immobiliare di proprietà pubblica – un totale di 250mila metri quadri di locali, spazi, principalmente di proprietà dell’ente comunale – al fine di individuare un immobile da riconvertire a centro servizi per il cinema”.

“La rilevanza del patrimonio immobiliare di proprietà pubblica consentirebbe di individuare una struttura idonea in tempi brevi, vista l’urgenza di garantire continuità all’attività dell’Istituto Cinematografico La Lanterna Magica e del Mumac che dallo scorso 31 dicembre sono senza una sede”.





“Un complesso in grado di ospitare al suo interno funzioni tra loro sinergiche (archivio, sala proiezioni, museo) sarebbe inoltre la sede naturale della nascente Abruzzo Film Commission, sulla cui governance è necessario attivare fin da ora un confronto con le istituzioni, le associazioni e le realtà territoriali del mondo del cinema e dell’audiovisivo.”

L’Aquila ha le competenze e le risorse per fare del settore cinematografico un volano di sviluppo socio-culturale ed economico sia per il territorio che per un diffuso sistema regionale. In questa fase in cui si sta strutturando l’Abruzzo Film Commission e si sta valutando dove collocarla, la proposta che ho lanciato mette in condizioni la nostra città di ospitarne la sede. Porterò le questioni all’attenzione del Consiglio comunale – conclude Albano – nella speranza che l’amministrazione accolga le richieste e decida di investire su un progetto in grado di generare notevoli ricadute positive sul territorio”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    Ti potrebbe interessare: