ABRUZZO PRIDE WEEK: PRESENTATO IL PROGRAMMA, IL 25 GIUGNO CORTEO FINALE A TERAMO

18 Giugno 2022 19:54

Teramo - Cronaca

TERAMO – Quest’anno, dopo una settimana di eventi per tutto l’Abruzzo, il corteo di Abruzzo Pride attraverserà Teramo il 25 Giugno 2022.

Ad oggi sono oltre 60 le Associazioni aderenti alla manifestazione regionale che con un proprio contributo vogliono rendere questa manifestazione sempre più inclusiva e trasversale.

La Pride Week inizierà il 19 Giugno alle 10:30 con l’ormai consueto format “Diritti in vetta” presso il Piazzale antistante l’osservatorio astronomico a Campo Imperatore, in collaborazione con l’Ente Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga.

Sarà il momento in cui dalla cima più alta dell’Appennino verrà presentato il Documento Politico dell’Abruzzo Pride 2022, mentre una delegazione porterà un’enorme bandiera arcobaleno fino al Rifugio Duca Degli Abruzzi. In seguito ci sarà un Pic-Nic rainbow nel piazzale antistante l’Osservatorio Astronomico.

Durante la settimana assisteremo a dibattiti in cui verranno approfondite le tematiche dell’abilismo, dell’universo trans*, della letteratura, dell’arte queer e dell’importanza del benessere psicologico. Teramo dal 23 Giugno diventerà il teatro principale della manifestazione transumante, con eventi incentrati anche sull’ecologia, sul contributo della comunicazione nella tutela dei Diritti e delle differenze nonché della memoria LGBTI+.

Il 25 Giugno a Teramo ci sarà il primo, coloratissimo, Corteo nella storia dell’Abruzzo Pride.

Il raduno è previsto alle ore 15:30 in Piazzale Madonna delle Grazie a Teramo. Il carro dell’Abruzzo Pride sfilerà per le vie della città e arriverà in Piazza Martiri verso le 17:00, momento in cui inizierà il discorso politico del Coordinamento. A condurre ci sarà la Drag Queen Nausica Vamp, presentatrice ufficiale per il terzo anno di fila della manifestazione.

Subito dopo verrà data parola alle Associazioni e alle varie realtà aderenti, oltre 60 da tutta la Regione. La serata sarà animata da un DJ-SET esplosivo de ‘Il Vescovo’ e ‘Le Indiesponenti’ e dai gruppi musicali ‘Tanto rumore per nulla’ e ‘Le canzoni giuste’.

Il Coordinamento Abruzzo Pride invita tutte le persone a manifestare con orgoglio e virtù per un Abruzzo più inclusivo.

La Portavoce Manuela Di Nardo in merito dichiara: “Sfiliamo per ogni persona che in questo momento non sente una comunità al proprio fianco, che si sente sola e non riesce a vedere il proprio futuro sereno. Sfileremo per loro e per un Abruzzo sempre più forte, gentile ed orgoglioso”. Prosegue: “La nostra Pride week comincerà la sua transumanza a partire dal Gran Sasso passando per L’Aquila, Chieti, Pescara per poi concludersi a Teramo con un Corteo il 25 Giugno. Una Pride week che inviterà a partecipare tutte le città coinvolte alla nostra gioia, al nostro orgoglio e per ricordare quante e quanti ci hanno preceduto nelle battaglie per i Diritti Civili, preservandone la memoria. Coloreremo i cieli dei nostri territori con bellissimi arcobaleni”.

Nell’ambito della Pride Week, settimana dedicata ad approfondimenti socio-culturali, letterari e artistici, sono stati creati anche quest’anno degli spazi in cui le persone potranno liberamente autodeterminarsi nonché partecipare a iniziative socio-culturali in tutto l’Abruzzo dedicate alla comunità LGBTI+ e alla lotta contro le discriminazioni.

Fabio Milillo, Portavoce, a tal proposito dichiara: “Anche quest’anno le istanze del Pride attraverseranno l’intero Abruzzo. Dopo l’affossamento del DDL Zan lo scorso Novembre da una classe politica che continua a ignorare la tragica piaga dell’omo-lesbo-bi-transfobia, dell’abilismo e della misoginia che caratterizza il nostro Paese è ancora più importante scendere in strada Marceremo per un Abruzzo che sia davvero inclusivo, non solo a parole, ma con Leggi regionali e con servizi, che riconosca le nostre identità e si adoperi per una società basata sul rispetto. Il Pride è un importante momento di elaborazione e lotta politica; rivendichiamo Diritti ad oggi ancora negati. Marceremo in nome della libertà e del Diritto all’autodeterminazione dei corpi e delle identità, per un Abruzzo dove davvero le persone possano essere sé stesse e siano davvero libere”.

 

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: