ABRUZZO ZONA ARANCIONE: MARSILIO, “VALUTARE DATI REALI, RISCHIO PENALIZZAZIONI INGIUSTIFICATE”

1 Dicembre 2020 15:40

PESCARA – “Insieme agli altri presidenti, ho chiesto una valutazione più possibile e più ancorata ai dati reali, piuttosto che restare vincolati a un calendario rigido che può produrre esiti paradossali e penalizzazioni ingiustificate”. Lo afferma il governatore dell’Abruzzo, Marco Marsilio, dopo la riunione tra il ministro Francesco Boccia e i presidenti di Regione, a proposito della classificazione dell’Abruzzo in zona rossa e ai tempi del passaggio in fascia arancione. “Ho riproposto ai ministri Roberto Speranza e Boccia il tema già sollevato ieri in Conferenza delle Regioni, sul quale i colleghi di tutte le Regioni hanno condiviso le mie osservazioni – dice Marsilio – C’è un’evidente asimmetria nel passaggio da una fascia a un’altra: quando si tratta di passare in una fascia di maggior rischio, la relativa classificazione avviene immediatamente, mentre il processo contrario comporta non meno di 21 giorni (almeno stando all’interpretazione e all’applicazione del Dpcm 3/11 che ne ha fatto il Ministero). Su questo tema – conclude – il confronto con il ministro Speranza proseguirà nei prossimi giorni in vista della scadenza dell’ordinanza ministeriale vigente”.




Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©




Ti potrebbe interessare:

Gli articoli più letti in queste ore: