ACCIANO, IL 5 E IL 6 AGOSTO DUE GIORNI DI FESTA IN RICORDO DI GIUSEPPE CATONI

4 Agosto 2021 15:19

L'Aquila: Cronaca

ACCIANO – L’amministrazione comunale di Acciano, con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio della Provincia dell’Aquila, organizza due giorni di festa in ricordo della figura di Giuseppe Catoni, il Gigante di Acciano.

Tutto avrà inizio giovedì 5 agosto, alle ore 10 presso il Palazzo Municipale, con l’attivazione del laboratorio di costruzione dell’immagine del Gigante, a cura della Libera Pupazzeria di Massimo Piunti e Silvia Di Gregorio. Alle ore 21:30 in Piazza del Municipio, ci sarà invece lo spettacolo “Aria” con le bolle di sapone di Maria Elena Comperti.

Venerdì 6 agosto, a partire dalle ore 10 presso il Palazzo Municipale, si avvierà a conclusione il laboratorio di costruzione dell’immagine del Gigante. La presentazione di questo lavoro ci sarà alle ore 17 con il saluto delle autorità presenti in Municipio. A seguire l’esibizione di artisti di strada che animeranno il centro storico di Acciano fino alle 21:30 quando tutto si concluderà in Piazza del Municipio con lo spettacolo di magia ed illusionismo “Mampieri Show”.

Tutti gli eventi si svolgeranno in ottemperanza alle misure di contrasto e contenimento della pandemia.

Con questo evento l’Amministrazione vuole ricordare la figura di Matteo Giuseppe Antonio Catoni, definito dal biografo ufficiale, Silvio Di Giacomo, “un gigante vero, dal corpo armonioso, dai muscoli d’acciaio dotato di una forza al di sopra di ogni essere umano” che a 24 anni era alto 2,25 metri: una misura eccezionale considerando che allora l’altezza media era inferiore di almeno 20 cm rispetto a quella attuale.

Con la grande statura fisica viene sempre ricordata anche quella morale di Giuseppe Catoni che, una volta tornato ad Acciano dopo aver girato l’Europa e aver lavorato perfino prima alla corte di Luigi Filippo d’Orleans di Francia e poi a quella degli Zar come guardiaportone del Palazzo Imperiale di San Pietroburgo, con le ricchezze accumulate acquistò terreni e beni che concedeva in affitto ai compaesani con minimo interesse e grande generosità.

Un vero Gigante, “fenomeno di statura e di forza”, anche morale, che “fece parlare le nostrane ed estere genti”, e che continua a farlo ancora oggi, alla conclusione dei festeggiamenti per il bicentenario della nascita avvenuta il 18 novembre 1820, quando si è deciso di creare e promuovere il marchio “Acciano – il Paese del Gigante” così da dare giusta memoria e risalto ai luoghi di questa figura che sembrerebbe mitologica ma che è realmente e recentemente esistita.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: