ACQUA, CODACONS: DENUNCIA CONTRO SPRECHI A CORTE DEI CONTI

21 Marzo 2023 15:30

Italia - Cronaca

ROMA- I dati disastrosi della rete idrica “colabrodo” sono all’attenzione delle Corti dei Conti regionali, dove il Codacons ha denunciato tutte le omissioni da parte degli enti locali che hanno fatto poco o nulla per risolvere tale criticità.

Secondo gli ultimi dati diffusi oggi dall’Istat, nel 2020 sono andati perduti 3,4 miliardi di metri cubi, il 42,2% dell’acqua immessa in rete, a causa dei problemi della rete nazionale idrica – spiega il Codacons – Una situazione che non solo rappresenta un grave spreco per una risorsa preziosa come l’acqua, ma influisce sull’emergenza siccità danneggiando coltivazioni, allevamenti ed ecosistemi con danni economici e ambientali abnormi.





Per tali motivi il Codacons ha presentato un esposto alle Corti dei Conti regionali, chiedendo di aprire una indagine nei confronti delle Regioni e delle Autorità di vigilanza locali, inclusi coloro che gestiscono la risorsa idrica e non hanno adottato le misure necessarie all’eliminazione degli sprechi, alla luce delle responsabilità per la possibile violazione dei principi di economicità ed efficienza che regolano la Pubblica Amministrazione, con gravi ripercussioni, disservizi e disagi a discapito della collettività.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    [mqf-realated-posts]

    Ti potrebbe interessare:

    ARTICOLI PIÙ VISTI: