ADSU, DE SANTIS: “PEZZOPANE USA STUDENTI PER LA CAMPAGNA ELETTORALE”

16 Marzo 2022 11:11

L'Aquila - Politica

L’AQUILA – “Stupisce l’intervento della deputata Stefania Pezzopane, in preda ormai ad una campagna elettorale perenne che dopo anni di reiterata assenza dal mondo del diritto allo studio regionale ed in particolare della sua città e non avendo mai manifestato a memoria d’uomo un minimo d’interesse per le sorti del mondo universitario studentesco e dei servizi che l’azienda dovrebbe istituzionalmente garantire. Solo adesso si presenta alla stampa per spiegare la sua posizione critica nei confronti dell’attuale gestione”.

Così in una nota stampa il capogruppo della Lega L’Aquila Francesco De Santis, che spiega: “Farebbe meglio a non mischiare la sua perenne e personale campagna elettorale al futuro degli studenti. Proprio ora poi, che per la prima volta, grazie al centrodestra si sta cercando di dare un nuovo indirizzo e un nuovo impulso al settore del diritto allo studio”.

“Dov’era la Pezzopane quando, a gennaio 2019 la sua Giunta regionale di centrosinistra ha approvato uno scellerato accordo di programma in base al quale l’Adsu, in soli quattro anni, avrebbe dovuto lasciare l’attuale sede Campomizzi e trasferirsi in una nuova residenza, mai autorizzata dalla Giunta regionale del suo partito, e quindi irrealizzabile? Ci si chiede come mai la Pezzopane fino ad ora non abbia mai detto nulla, quando forse a quel tempo sarebbe potuta intervenire per tutelare l’Adsu, gli studenti e i lavoratori”.

“Evidentemente l’amore per il suo Partito Democratico era superiore al dovere di tutelare gli studenti. Del resto, all’epoca non c’era nessuna campagna elettorale – prosegue – Vorremmo far presente alla Pezzopane che l’attuale consiglio di amministrazione, in brevissimo tempo, ha dovuto affrontare e sta cercando di risolvere concretamente, situazioni difficili che purtroppo ha ereditato dalla mala gestione ideologica della sinistra. Sono finalmente pronti gli avvisi pubblici per il reperimento di una sede provvisoria da adibire a residenza e una da destinare agli uffici”.

“La Regione, nella persona dell’assessore leghista Pietro Quaresimale, ha da tempo interlocuzioni costanti con il Ministero della Difesa e sta cercando sia di ottenere una proroga alla permanenza dell’Adsu nella struttura Campomizzi, sia di sostenere la residenzialità studentesca. Il Comune, guidato dal sindaco Pierluigi Biondi e dal centrodestra, ha consentito il conseguimento dell’agibilita di cui la struttura Campomizzi era priva dal 2012, ossia dalla fine dell’emergenza, con grave pregiudizio per l’incolumità degli studenti e dei lavoratori. Per i prossimi giorni è calendarizzato un incontro in cui Adsu, Regione e Comune definiranno, tra le altre cose, anche la permuta con cui il Comune cederà all’azienda per il Diritto agli Studi l’ex scuola Carducci per la realizzazione di una nuova residenza e L’Adsu cederà il sedime di via XX settembre per la realizzazione del parco della Memoria”.

“Come sottolineato sempre dall’assessore Quaresimale, stiamo facendo di tutto per ottenere la proroga dal Ministero della Difesa così come fatto nuovamente nell’ultimo Tavolo del Collegio di Vigilanza convocato dalla Regione e in cui ha partecipato anche un rappresentante del Ministro che ha insistito per il rilascio dell’immobile. Questi sono i fatti, questo è il lavoro serio della Lega e dei suoi alleati al governo regionale e comunale. Il resto sono provocazioni da campagna elettorale che poco hanno a che fare con il diritto allo studio. Studenti: non fatevi usare da chi si ricorda di voi solo quando si vota!”, conclude.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©

    Ti potrebbe interessare: