ADSU L’AQUILA, ROTELLINI: “SITUAZIONE POSTI LETTO IMBARAZZANTE”

15 Settembre 2022 18:01

L'Aquila - Politica, Scuola e Università

L’AQUILA – “Torno a ribadire quanto detto nei mesi passati e nell’ultimo Consiglio comunale, L’Aquila è realmente una città universitaria? Stando ai fatti non credo, basti vedere la situazione imbarazzante dell’ADSU dell’Aquila dove i posti letto saranno solo 80, mentre nel post terremoto erano 360, dimezzati con il Covid. Il bando per gli alloggi è uscito pochi giorni fa, mentre negli anni passati usciva molto prima, per dare la possibilità a studenti e studentesse di potersi organizzare”.

Così, in una nota, Lorenzo Rotellini, consigliere comunale di L’Aquila Coraggiosa: “La cosa che mi lascia perplesso, dopo aver fatto notare più e più volte la questione al Comune e alla Regione, è che gli studenti che avranno diritto all’alloggio dovranno andare via dalla struttura il 23 dicembre 2022. Per chi non lo sapesse l’università tra lezioni ed esami chiude verso fine luglio”.

“Ho letto le grida di allarme di alcuni studenti e non possiamo lasciarli abbandonati al loro destino, il diritto allo studio è sacrosanto. Per la Regione ed il Comune, guidati dalla destra, forse non è la priorità vista anche la situazione che va avanti da anni delle borse di studio, che ormai sono diventate un rimborso spese per gli studenti perché vengono sempre erogate verso la fine dell’anno accademico. Gli alloggi messi a disposizione dall’ADSU sono l’unico modo per molte e molti per poter studiare e qui a L’Aquila il servizio pubblico è diventato veramente carente. Forse la presidente è più impegnata nelle sue vesti di segretaria di partito (Lega) che ad amministrare l’azienda”.

“Si faccia luce sulla questione ricostruzione della Casa dello Studente e si inizi l’iter, oppure il direttore dell’azienda si faccia da parte se non è in grado di svolgere il proprio lavoro. Inoltre si apra un tavolo di confronto tra le istituzioni per ‘L’Aquila città universitaria’, ed è proprio in questo senso che impegnerò il sindaco e l’amministrazione comunale con un ordine del giorno”, conclude.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©

    Ti potrebbe interessare: