AEROPORTO D’ABRUZZO: AL VIA LAVORI PER ALLUNGARE PISTA, “ORA POTRA’ ESSERE SCALO INTERCONTINENTALE”

5 Febbraio 2024 13:22

Pescara - Politica

PESCARA –  Inaugurati oggi all’aeroporto di Pescara i lavori da 5 milioni di euro per l’allungamento della pista da 2.419 a 2.805 metri, 386 in più, che aumenteranno la competitività dello scalo abruzzese, che con questo potenziamento potrà salire di livello, da internazionale a intercontinentale.

La posa della prima pietra è stata da parte del presidente della Regione, Marco Marsilio, di Fdi, che ha imbracciato una pala.

Il maxi appalto è stato gestito per conto della Saga dall’Areacom,  l’Agenzia regionale per la committenza, con progetto dello studio Cera di Giulianova e lavori affidati alla rti Laghetto Conglomerati di Roma, Zappa Benedetto di Sulmona e Appalti Engeenering di Elice.

“Questo intervento – ha esordito Marsilio – era una delle grandi incompiute. Tanto è vero che, secondo alcuni, Enac non avrebbe mai autorizzato l’allungamento della pista. Invece, lavorando duramente, siamo riusciti a smentire questi profeti di sciagura. Evidentemente, – ha spiegato – c’erano delle oggettive difficoltà progettuali ed organizzative, che, però, abbiamo saputo affrontare. Abbiamo, infatti, messo all’opera i nostri uffici ed i progettisti e, attraverso plurime riunioni, non siamo riusciti soltanto ad allineare una trentina di pareri favorevoli da parte degli Enti coinvolti ma siamo anche stati in grado di predisporre un progetto che Enac ha approvato ormai un paio di anni fa”.





Successivamente, è iniziata la seconda trafila di autorizzazioni e di permessi, l’ultimo dei quali è arrivato, appena la settimana scorsa, da parte del Ministero dell’ambiente e della sicurezza energetica (MASE).

“Si è trattato dell’ultimo parere di valutazione ambientale che ci ha permesso finalmente di dare il via libera ad un appalto – ha ripreso il presidente Marsilio – già definito alla data del 31 dicembre del 2022 poiché avevamo portato a termine tutta la procedura conseguendo le obbligazioni giuridicamente vincolanti entro i termini stabiliti per l’utilizzo e per l’impegno di questi fondi che, quindi, non abbiamo affatto perso. Mi riferisco ai fondi Sviluppo e Coesione (FSC) rispetto ai quali molti profetizzavano milioni e milioni di euro di risorse non utilizzate e quindi tornate indietro. Non solo non abbiamo perso un euro ma oggi siamo qui ad aprire il cantiere”.

“Ripenso a cinque anni fa – ha ricordato Marsilio – quando ebbi l’occasione di incontrare in Abruzzo, in campagna elettorale, il presidente Silvio Berlusconi che, venendo a Pescara, mi aveva confessato che quest’opera di potenziamento infrastrutturale era, per lui una sorta di spina nel cuore perché il suo Governo, già dal 2002, l’aveva finanziata ed autorizzata. Berlusconi, per il quale esprimo profonda gratitudine, riteneva di aver creato le condizioni perché la Regione e gli Enti coinvolti potessero realizzare già allora questo allungamento di pista e non si spiegava il perché non ci si fosse riusciti. Mi presi questo impegno e anzi strappai a lui l’impegno di tornare a Pescara per inaugurare insieme la nuova pista. Peccato, non essere riusciti a farlo in tempo – ha proseguito Marsilio – però, questa è una testimonianza lampante di quanto si sia dovuto faticare per iniziare il percorso che ci porterà a centrare l’obiettivo. Intanto, dopodomani, – ha concluso – l’Accordo di Coesione che firmeremo a l’Aquila, con la premier Giorgia Meloni, ci consentirà, grazie a complessivi 7 milioni di euro, di realizzare sia l’impianto fotovoltaico che il raddoppio del parcheggio al servizio dell’aeroporto”.

Commenta Lorenzo Sospiri, presidente del consiglio regionale, di Forza italia:

“La posa odierna della prima pietra per dare il via all’inizio dei lavori per l’allungamento della pista dell’aeroporto d’Abruzzo rappresenta il frutto straordinario del lavoro condotto negli ultimi anni per lo sviluppo del nostro scalo, per garantire la sua messa in sicurezza e per inserire la nostra regione nel circuito delle grandi rotte internazionali. Un impegno assunto, una promessa mantenuta e non è finita perché ora dovremo portare avanti parallelamente i progetti per il raddoppio dei parcheggi dell’aeroporto e per l’efficientamento energetico, con impianti fotovoltaici che ci permetteranno di abbattere i consumi e fare economia”.





“L’aeroporto di Pescara vedrà la sua pista passare dagli attuali 2.419 metri lineari di lunghezza a 2.800 metri, tradotto il nostro scalo diventerà intercontinentale – ha sottolineato il Presidente Sospiri -. Questo significa che potremo attrarre nuove rotte, dunque nuovi voli in partenza con una molteplicità di compagnie aeree, e che non solo porteremo gli italiani all’estero, ma potremo accogliere turisti da tutto il mondo nella nostra terra, peraltro lavorando come terzo aeroporto di Roma dopo Fiumicino e Ciampino, ovvero potremo portare nuove risorse, sia in termini economico-commerciali che turistici. Chiaramente parliamo di una delle opere più importanti varate dalla Regione Abruzzo per un investimento di circa 13milioni di euro, che avrà una ricaduta immediata sul territorio”.

Aggiunge il capogruppo della Lega in consiglio regionale Vincenzo D’Incecco:  “Dopo oltre 20 anni di attesa, l’aeroporto d’Abruzzo può davvero guardare al mondo. Sin dal nostro insediamento, uno fra i principali obiettivi era l’allungamento della pista. Era avere una pista più lunga e più sicura. Oggi siamo pronti e apriamo ufficialmente il cantiere. Un momento storico e un passo importantissimo per la crescita dell’Abruzzo, che avrà la possibilità di ampliare l’offerta turistica con rotte intercontinentali e le strategie commerciali.

“Il mio ringraziamento – dice ancora D’Incecco – va al presidente della Saga Vittorio Catone, a tutto il consiglio d’amministrazione, al personale e all’intera società che gestisce l’aeroporto perché grazie al lavoro serio ed efficiente portato avanti, oggi lo scalo può vantare numeri importanti, destinati adesso ad aumentare ancora di più. Sono orgoglioso di aver contribuito in questi anni, con il gruppo della Lega in Consiglio Regionale, allo stanziamento di fondi per le nuove rotte e di aver raggiunto tutti insieme l’obiettivo dell’allungamento della pista, assicurando all’Abruzzo voli intercontinentali”.

 

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    Ti potrebbe interessare:

    ARTICOLI PIÙ VISTI: