AFGHANISTAN, IN ABRUZZO MOBILITAZIONE PER PROFUGHI: TANTE INIZIATIVE PER OSPITARE FAMIGLIE E BAMBINI

ASL: CONCLUSE VACCINAZIONI ANTI COVID, IN TOTALE 647, TAMPONE ANTIGENICO LE 700 PERSONE RIMASTE

31 Agosto 2021 18:45

Regione: Cronaca

L’AQUILA – È mobilitazione in Abruzzo per i profughi afghani: numerose sono le iniziative per ospitare famiglie e bambini che sono riusciti a fuggire dall’aeroporto di Kabul, circa 1.300 le persone arrivate nel centro di prima accoglienza e smistamento allestito nei giorni scorsi dalla croce rossa e dalla protezione civile nell’interporto di Avezzano (L’Aquila).

Nel comune di Montorio al Vomano (Teramo), dopo le 24 persone arrivate ieri da Avezzano, oggi ne arriveranno altre 22. Lo annuncia il sindaco, Fabio Altitonante, di Forza Italia: “Il nostro Comune si è messo subito a disposizione per aiutare i profughi, che stanno scappando dal loro Paese dopo la partenza delle truppe statunitensi e dei loro alleati e il ritorno al potere dei talebani. Ieri ho incontrato personalmente i primi profughi arrivati e ho ascoltato storie drammatiche. Sono 7 famiglie, con tanti bambini, a cui si leggeva negli occhi ancora un po’ di paura, ma scrutavano incuriositi questi posti per loro nuovi. Ci siamo subito impegnati come Comune per donare vestiti e giocattoli per i più piccoli. Ci sono arrivate anche tantissime richieste dai cittadini e dalle aziende montoriesi, che vogliono fare la loro parte e ci siamo attivati per rispondere a questo incredibile spirito di solidarietà”.

Ieri il sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi, di FdI, ha spiegato “di essere pronto ad ospitare famiglie cittadini presenti in Abruzzo in accordo con la maggioranza di centrodestra.

Sostiene l’apertura di Biondi, il capogruppo della Lega, Francesco De Santis: “Ospitalità della città per donne e bambini scappati dal regime dei Talebani, bene iniziativa sindaco”, le parole del salviniano che però sottolinea: “la situazione relativa all’immigrazione clandestina in Italia è al collasso, con un Ministro dell’Interno del tutto inesistente sull’emergenza sbarchi e la crisi Afghana rischia di essere l’ennesimo cavallo di troia per gli immigrazionisti dell’Ue. Ma in questo momento particolare. Auspichiamo di poter accogliere ed aiutare le donne ed i bambini evacuati da Kabul che hanno perso, per colpa della violenza islamista dei Talebani, padri e mariti”.

Intanto questa mattina ad Avezzano hanno fatto visita delegazioni della stessa Lega e del Pd.

“Con il consigliere comunale Alfredo Mascigrande, la deputata Francesca Gerardi e i senatori William de Vecchis e Gianfranco Rufa – spiega il consigliere comunale di Avezzano della Lega Tiziano Genovesi -, abbiamo portato tutta la nostra disponibilità agli operatori della CRI e della Protezione civile e tutta la nostra solidarietà a chi è stato strappato dalla propria terra, dalla follia di esseri senza scrupoli. Grande lavoro portato avanti dalla Croce Rossa e dalla Protezione civile regionale, sono orgoglioso della mia comunità”.

Il segretario abruzzese del Pd. Michele Fina, aggiunge: “Nei pochi minuti in cui, senza recare disturbo, ho potuto osservare il lavoro che è stato svolto e che si sta svolgendo, ho riconosciuto la straordinaria capacità del nostro Paese di mettere in piedi una complessa macchina organizzativa, anche con molte donne e uomini che ho conosciuto nel 2009 in occasione del terremoto dell’Aquila. Centinaia tra militari, esperti della Croce Rossa e della Protezione civile, agenti delle forze dell’ordine, operatrici ed operatori sanitari, mediatori culturali e volontari in un articolato e rigoroso sistema integrato di cui il nostro Paese deve essere orgoglioso”.

“L’hub di Avezzano ancora una volta mostra tutte le sue potenzialità in questo tipo di missioni; si può investire ancora di più per valorizzare questa vocazione, darle continuità e maggiori strumenti. Stamane ho incontrato chi ha coordinato i lavori: Mauro Casinghini, capo della Protezione civile abruzzese; Ignazio Schintu, direttore dell’Area Operazioni, Emergenze e Soccorsi della Croce Rossa; il generale Saverio Pirro della struttura commissariale guidata dal generale Francesco Paolo Figliuolo. A loro e ai loro collaboratori e collaboratrici va tutta la mia gratitudine”.

CONCLUSE VACCINAZIONI ANTI COVID: IN TOTALE 647, TAMPONE ANTIGENICO LE 700 PERSONE RIMASTE

Concluse le vaccinazioni anti covid, all’interporto di Avezzano, ai profughi afghani: in totale sono 647 le dosi somministrate dalla Asl dall’apertura del campo di accoglienza fino a oggi.

Lo fa sapere, in una nota, la Asl Avezzano-Sulmona-L’Aquila.

A partire da domani, mercoledì 1 settembre, saranno avviate le operazioni per sottoporre a tampone antigenico le circa 700 persone rimaste nel centro di assistenza sanitario del capoluogo marsicano.

Entro venerdì, secondo le previsioni, l’ultimo scaglione di ospiti lascerà Avezzano e sarà trasferito nelle località stabilite.

La macchina organizzativa della Asl ha impegnato 15 operatori tra medici, farmacisti, infermieri e amministrativi, per svolgere a pieno ritmo le operazioni di immunizzazione .

La task force dell’azienda sanitaria ha viaggiato a una media giornaliera di oltre 200 somministrazioni vaccinali, con punte massime di 268 (domenica scorsa).

Sono state oltre 120 le visite mediche assicurate e diverse decine le assistenze che i pediatri hanno fornito agli oltre 300 bambini accolti nella grande struttura logistica.

Un’attività sanitaria integrata con le prestazioni della guardia medica e del 118 che ha garantito il trasporto in ambulanza all’ospedale di Avezzano delle persone che non potevano essere trattate direttamente al campo sanitario.

Ad Avezzano la Asl resterà col suo presidio, coordinato dal direttore del dipartimento di prevenzione, Domenico Pompei, fino a che ci sarà bisogno di assistenza sanitaria.

 

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
  1. blank
    AFGHANISTAN, COMPLETATA VACCINAZIONE PROFUGHI AD AVEZZANO
    AVEZZANO - La Struttura commissariale guidata dal Generale Francesco Figliuolo comunica "che il lavoro di squadra di Regione Abruzzo,...
  2. blank
    AFGHANISTAN: FRATELLO E SORELLA SI RITROVANO AD AVEZZANO
    AVEZZANO - Fratello e sorella non sapevano di essere nello stesso hub di prima accoglienza, essendo stati sistemati in due campi base diversi,  ma si...
  3. blank
    PROFUGHI AFGHANISTAN IN ABRUZZO: “BAMBINI ESEMPIO PER GLI ADULTI”
    AVEZZANO - “Il giorno dopo l’arrivo dei profughi si è cominciato a giocare a pallone con i bambini sotto i 12 anni: è stata un'emozione indescri...
  4. blank
    AFGHANISTAN, 60 PROFUGHI AD OFENA: “SUBITO PARTITA MACCHINA SOLIDARIETA’, ABRUZZO FORTE E GENTILE”
    OFENA - "Ricevuta la notizia del trasferimento di alcuni profughi afghani nella struttura di Ofena, l'amministrazione comunale del paese non ci ha pen...
  5. blank
    PROFUGHI AFGANI AD AVEZZANO, CONCLUSE VACCINAZIONI ANTI COVID: IN TOTALE SONO 647
    AVEZZANO - Concluse le vaccinazioni anti covid, all’interporto di Avezzano, ai profughi afghani: in totale sono 647 le dosi somministrate dalla Asl ...
Articolo

Ti potrebbe interessare: