AGGREDI’ DUE NIGERIANI A PESCARA: ARRESTATO UN 39ENNE ROMENO

30 Agosto 2019 13:14

PESCARA – Aggredì e rapinò, assieme ad un complice, attualmente ricercato, due giovani nigeriani lo scorso 26 giugno.

Protagonisti un romeno di 39 anni da tempo residente a Pescara, ed un 24enne albanese, che poi fecero perdere le loro tracce. 

Le indagini condotte dalla Squadra Mobile della Questura di Pescara sono servite per arrivare ad una svolta, con il Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Pescara, Silvia Santoro, che sin da subito ha coordinato le indagini, ha chiesto ed ottenuto dal Gip Antonella Di Carlo, l'applicazione della misura cautelare della custodia in carcere per il 39enne, considerata la sussistenza dei gravi indizi di colpevolezza per i reati di concorso in rapina, e lesioni volontarie, aggravati dai futili motivi e dalla recidiva. 

Ieri la Squadra Mobile ha dato esecuzione al provvedimento restrittivo. 





A finire in manette è stato il 39enne, mentre il secondo rapinatore, non ancora rintracciato, è attivamente ricercato dalla Polizia con possibili sviluppi nei prossimi giorni.

Come ricostruiti dagli inquirenti il romeno ed il complice due mesi fa aggredirono e derubarono in pieno centro a Pescara, prima un 30enne e poi un 36enne, che si era recato da un gruppo di giovani, per chiedere chi fosse stato ad aggredire il suo connazionale, prima di essere a sua volta derubato.

I due nigeriani furono medicati in pronto soccorso per le lesioni riportate, e giudicati guaribili in 5 e 15 giorni.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare anche:

Gli articoli più letti in queste ore:

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!