INTERVISTE A MAURO SCOPANO E MATTEO LOMBARDI, ''NOSTRA FILOSOFIA RAPPORTO DIRETTO CON IL CLIENTE E SENSIBILITA' ECOLOGICA''

AMBIENTE ED ENERGIA, NUOVO ECOBONUS: GRANDI SFIDE PER L’AQUILANA GAS & POWER

25 Gennaio 2020 07:00

L'AQUILA – “In questi primi mesi di operatività del nuovo ecobonus, abbiamo riscontrato, come azienda, molte richieste. Lo strumento funziona, e questo è un bene, in termini di impatto reale sull'economia, sia in termini di riduzione di consumi ed emissioni di co2 in atmosfera”.

Passa anche da normative efficaci, seppure in rodaggio, e dall’intraprendenza delle aziende che operano sul campo dell’energia, la riduzione dell'impatto sull'ambiente delle attività umane. 

A testimoniarlo è Mauro Scopano amministratore unico di Aterno Gas & Power, che Abruzzoweb ha incontrato assieme a Matteo Lombardi, figlio dell'ex sindaco e parlamentare Enzo, responsabile commerciale, di un  azienda aquilana in forte crescita, leader in Abruzzo, che fornisce gas metano ed energia elettrica ma anche un ampio ventaglio di soluzioni per ottimizzare i costi energetici, dai pannelli fotovoltaici alle lampadine led, passando per le caldaie a condensazione, climatizzatori e il solare termico. 

Aterno Aterno Gas & Power ha la sede centrale all’Aquila in via Vicentini e ha altre 17 sedi in Abruzzo. Questi i suoi numeri, in costante crescita: una settantina tra dipendenti e stretti collaboratori, 35 mila clienti, fatturato di 30 milioni di euro, con incrementi rispettivamente del 67 per cento rispetto al 2014 e del 65 per cento, 80 milioni di chilowatt forniti nel 2019 e  10 milioni di metri cubi il gas metano.

Ma oltre i numeri, la filosofia aziendale, illustrata dai due imprenditori, ovvero, attenzione all’ambiente, con tante iniziative messe in campo. Solo per citare le ultime, la distribuzione nelle scuole di borracce di alluminio e l’installazione di case per l’acqua in vari comuni abruzzesi, in entrambi i casi per ridurre il consumo di plastica.

C’è poi una necessità, che deve diventare virtù: adattarsi ai nuovi scenari di mercato e normativi, come quelli introdotti dall’ultima legge di stabilità, che ha cambiato il meccanismo dell’ecobonus per l’efficientamento energetico.  





“Fino al 31 dicembre  – spiega Scopano – il credito d’ imposta poteva essere scontato direttamente dall'importo della fattura dei lavori eseguiti. Dal primo gennaio questo impianto è stato modificato, per cui non ci sarà più la possibilità di scontarlo direttamente in fattura, ma  per alcuni tipi di interventi come quelli  sugli impianti termici, solare e pompe di calore, potrà essere ceduto al fornitore come credito d'imposta, quindi non più tramite fattura, ma tramite appunto una sorta di acconto al fornitore. Il dato positivo è che siamo riusciti ad adattarci al nuovo regime, e i risultati sono più che positivi”.

Se lo strumento mantiene, ed anzi potenzia la sua efficacia, questo significa che a beneficiarne è anche l’ambiente. 

“Aspetto per noi fondamentale – sottolinea Scopano – non a caso partecipiamo tutti i progetti che vanno in questa direzione. La prossima settimana presentiamo quello che abbiamo condiviso con la Provincia di Pescara e andremo ad inaugurare erogatori di acqua, che abbiamo già installato presso il liceo classico. Abbiamo già distribuito borracce in metallo che consentiranno di ridurre l'utilizzo delle bottigliette di plastica, quindi anche questo è un intervento di riduzione della CO2 perché la plastica, in termini di produzione e trasporto, e poi di utilizzo e  smaltimento, va a consumare importanti quantità di petrolio. Altre iniziative hanno riguardato il bike sharing, a breve ci sarà l’inaugurazione di una casa dell’acqua a Carsoli, in provincia dell'Aquila”.

C’è un'altra parola, nella filosofia aziendale di Aterno Gas & Power ascrivibile all’orizzonte di senso della tutela ambientale, quella di filiera corta.

“In un momento di digitalizzazione della società, che per carità ben venga, – spiega Matteo Lombardi -, e di smaterializzazione del rapporto con la clientela, noi cerchiamo di collocarci come fornire a chilometro zero. Nkn è un caso che ci chiamiamo Aterno gas&power, come il fiume che attraversa queste valli.  Vogliamo infatti essere il punto di riferimento del nostro territorio. Non siamo più di tanto interessati a spostare di troppi chilometri il nostro raggio di azione. La nostra peculiarità è il rapporto diretto con il cliente. Assieme alla trasparenza, è un punto di forza in un mercato che procede verso la completa liberalizzazione “.

 

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare anche:

Gli articoli più letti in queste ore:

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!