ANNI DI VIOLENZE E MALTRATTAMENTI A MOGLIE E FIGLIE: UNA DELLE DUE CHIEDE AIUTO E SCATTA L’ARRESTO

14 Novembre 2022 19:22

Regione - Cronaca

PESCARA – Anni di violenze e maltrattamenti a moglie e figlie fino a quando una di loro, minorenne, ha trovato la forza di denunciare.

E così nel fine settimana i Carabinieri della Stazione di Torre de’ Passeri hanno arrestato un uomo in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare emessa dall’Ufficio del Giudice per le Indagini Preliminari presso il Tribunale di Pescara.

Il provvedimento è stato emesso a seguito delle indagini realizzate successivamente ad un intervento effettuato nei giorni scorsi nella casa dell’uomo dai carabinieri della Compagnia di Popoli, quando una delle sue figlie minorenni, evidentemente impaurita, ha allertato la centrale operativa della Compagnia contattando di nascosto il 112 per chiedere aiuto.

Giunti sul posto i militari hanno parlato con il soggetto in questione il quale, in un primo momento, ha riferito con tono rassicurante che poco prima c’era stata una normale lite tra coniugi ma che era tornato tutto alla normalità.

I carabinieri, tuttavia, insospettiti soprattutto dal comportamento estremamente timoroso delle figlie minorenni, hanno approfondito gli accertamenti.

Dalle successive indagini è emerso un quadro familiare molto preoccupate che andava ben oltre quelle  “normali” discussione tra coniugi.

Le investigazioni hanno permesso di ricostruire anni di gravi violenze perpetrate da parte dell’indagato nei confronti della compagna e delle figlie, soprattutto quando intervenivano per difendere la madre.

Nelle prime ore del mattino l’uomo è stato prelevato dai carabinieri della Stazione di Torre de’ Passeri e dopo le formalità di rito è stato portato nel carcere di Lanciano (Chieti).

 

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©

    Ti potrebbe interessare: