STANZATI 40 MLN FONDO PERDUTO A COMMERCIO, 1,7 A COMUNI ZONE ROSSE, 3 PER BORSE STUDIO; SCONTRO SU COME FINANZIARE MISURE

APPROVATO ‘CURA ABRUZZO 2’ DA 70 MILIONI
CENTROSINISTRA, ”COPERTURE INCERTE”

22 Maggio 2020 22:11

L'AQUILA – Approvato in serata il progetto di legge “Disposizioni urgenti a favore dei settori turismo, commercio al dettaglio ed altri servizi per contrastare gli effetti della grave crisi economica derivante dell'emergenza epidemiologica da COVID-19”.

La norma denominata “Cura Abruzzo 2” prevede uno stanziamento complessivo di 70 milioni di euro in favore di numerose misure d’intervento per diversi settore dell’economia regionale: a favore del settore del turismo, del piccolo commercio, di alcuni servizi alla persona che sono stati obbligati alla chiusura o che hanno avuto sospesa l’attività indirettamente per le misure di restrizione, che hanno risentito del grave turbamento economico derivante dell’emergenza sanitaria.

il centrosinistra però sostiene che “le risorse sono davvero esigue e per ora solo sulla carta: quelle prontamente disponibili sono appena 19 milioni, ma si è talmente allargata la platea che rappresentano un piccolo contributo. Resta da confermare il resto dell’importo, per cui però si dovrà attendere l’approvazione del Consuntivo e la riprogrammazione dei fondi europei non ancora completata”






Il Movimento 5 stelle invece rivendica le modfiche al testo, con “aiuti importanti a turismo, studenti fuori sede, mobilita' sostenibile, l'aiuto esteso a tutti i settori economici abruzzesi e svincolata dall’inaccettabile sistema Click Day”.

Alcune cifre: 40 milioni di euro a fondo perduto per il settore del commercio, artigianato, professionisti, asili da zero a sei anni e per contributi affitti studenti, 1,7 milioni di euro per i comuni delle “zone rosse” e 1 milione di euro per i comuni che hanno dovuto sostenete le spese per l’emergenza Covid , 7 milioni di euro per aiuti alle famiglie, 3 milioni di euro per Associazioni sportive dilettantistiche e Associazioni culturali, 4 milioni di euro per il turismo balneare, 3 milioni di euro per erogare tutte le borse di studio tramite le Adsu, 1,5 milioni di euro per attivare il sisma bonus sugli immobili pubblici.

I restanti punti all’ordine del giorno, ovvero il progetto di legge sulla medicina dello sport, le nomine (Garanzie Statutarie, Garante per l’infanzia e l’adolescenza, la  designazione di un componente in seno al Consiglio di Amministrazione dell’Istituto Zooprofilattico di Teramo) e la discussione dei documenti politici, sono rinviati alla prossima seduta del Consiglio che si terrà martedì 26 maggio alle ore 15.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare anche:

Gli articoli più letti in queste ore: