AREA CRISI COMPLESSA VAL VIBRATA-TRONTO: 3,4 MLN PER MOBILITA’ IN DEROGA, QUARESIMALE CONVOCA CICAS

6 Luglio 2022 16:40

Regione - Lavoro

PESCARA – “Un appuntamento estremamente importante soprattutto alla luce delle ulteriori risorse finanziarie destinate alla mobilità in deroga dei lavoratori di aziende dell’area di crisi complessa Val Vibrata-Val Tronto: sono stati stanziati circa 3 milioni 400mila euro proprio con lo scopo di finanziare la mobilità in deroga per l’annualità 2022”.

Così, in una nota, l’assessore regionale al Lavoro, Pietro Quaresimale, che ha convocato, per martedì 12 luglio dalle ore 150, a Pescara, nella sede del Consiglio regionale di piazza Unione, il Comitato di intervento per le crisi aziendali e di settore (C.I.C.A.S). Oggetto della riunione, in relazione all’Area di crisi industriale complessa Val Vibrata-Valle del Tronto Piceno ed all’annualità 2022, le questioni concernenti il trattamento di integrazione salariale ed il trattamento di mobilità in deroga per i lavoratori delle imprese interessate.

“Sarà un’autentica boccata d’ossigeno per tante famiglie della Val Vibrata visto che i potenziali beneficiari delle risorse stanziate in favore dell’Abruzzo – sottolinea Quaresimale – sono i lavoratori licenziati alla data del 1° gennaio 2017 da aziende inserite nell’area di crisi complessa Val Vibrata-Val Tronto”.

Inoltre, lo stesso assessore Quaresimale ha convocato, in modalità di videoconferenza, per giovedì 14 luglio, alle 12, la commissione regionale delle politiche del lavoro (CRPL). Al centro della riunione la condivisione dell’avviso relativo al catalogo dei soggetti realizzatori del programma Gol, il programma nazionale per la garanzia e l’occupabilità dei lavoratori.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: