ARRESTI CELANO: APPALTI TRUCCATI, PICCONE “NE’ GARE, NE’ NIENTE”

23 Febbraio 2021 14:56

CELANO – “Non ci sta niente da fa’  né gare né niente, gli diamo l’incarico fiduciario e diretto”.

A parlare, intercettato dagli investigatori, è Filippo Piccone, ex parlamentare e vicesindaco di Celano, finito ieri in carcere a Vasto, nell’ambito dell’inchiesta “Acqua fresca”, che ha portato a 25 custodie cautelari e 56 denunce. Ai domiciliari anche  il sindaco, Settimio Santilli, di Fratelli d’Italia. Al centro della clamorosa inchiesta un presunto sistema corruttivo e clientelare finalizzato ad attribuire appalti e incarichi ad imprenditori e liberi professionisti amici, orchestrato dai vertici politici e dirigenziali del comune di Celano, in particolare sarebbero emerse una trentina di procedure pilotate per un ammontare di 13 milioni di euro di fondi pubblici, tra cui anche concorsi pubblici per assunzioni di impiegati e dirigenti comunali.

E Piccone si riferisce, proprio a uno di questi appalti, la copertura in legno della tribuna dello stadio “Piccone”. C’è un problema: il progetto è pronto, già confezionato  e con il via libera del  Coni.  L’obiettivo è però assegnare un incarico di progettazione esterno a progettisti amici e Piccone ha la soluzione, illustrata all’assessore allo Sport, Barbara Marianetti, anche lei indagata: “E se diamo l’incarico a questi, tu ci parli e gli dici: guarda se vi diamo un incarico veloce per farci, diciamo, un progetto di quello che dobbiamo fare, di massima, non un progetto dettagliato no, che ne so, tipo gli diamo 20 mila euro, trentamila euro, gli facciamo fare..”.




A trovare la soluzione il dirigente Valter Specchio, ai domiciliari anche lui, che in una intercettazione dice: “L’incarico per formalizzarlo occorre che sia sotto soglia”,  “manifestazione di interesse a breve breve, una settimana dieci giorni. Loro ci rispondono, con tanti altri del settore. Poi ne scegliamo uno, intanto qui è sotto i 40 mila euro facciamo un incarico di tipo fiduciario, no ormai, non lo voglio chiamare più fiduciario, ma è rimasto sempre lo stesso discorso…cioè…scegli direttamente”.

Tra gli altri appalti che sarebbero stati “truccati e “pilotati” l’affidamento e progettazione di una scuola, di un parco e di un parcheggio da realizzare nelle zone “Aia”, “Don Minozzi” e “Dietro Castello”; dei lavori di realizzazione di un parco giochi in località Crocifisso; della gara per il servizio di custodia, manutenzione e assistenza all’uso dei campi sportivi Fabio Piccone, Riccardo Paris, e Francesco Baruffa e campo in terra battuta in località Borgo Strada 14, per il triennio 2018/2020; della direzione dei lavori e coordinamento della sicurezza in fase di esecuzione, nonché l’affidamento dell’esecuzione dei lavori di riqualificazione urbana, sociale, e culturale delle aree degradate dei rioni Muricelle, Stazione, Tribuna, e Vaschette, suddiviso in tre lotti; della progettazione esecutiva, della direzione dei lavori, del coordinamento per la sicurezza e di incarico di supporto al RUP per la nuova scuola media Beato Tommaso da Celano in via Della Torre.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©



ARTICOLI PER APPROFONDIRE:


    Ti potrebbe interessare:

    Gli articoli più letti in queste ore:

    Do NOT follow this link or you will be banned from the site!