ASL: 18 MESI PER UNA COLONSCOPIA AD AVEZZANO E 8 ALL’OSPEDALE DELL’AQUILA, DENUNCIA SINDACO PESCINA

11 Agosto 2019 10:01

AVEZZANO – Bisogna attendere otto mesi per poter essere sottoposti a una colonscopia all'ospedale dell'Aquila, mentre se si vuole restare in quello di Avezzano, è necessario aspettare un anno e mezzo per poter fare l'esame. 

A protestare per le liste di attesa interminabili per gli accertamenti clinici sul territorio stavolta è il sindaco di Pescina, Stefano Iulianella, che si è trovato a dover affrontare tale situazione e racconta al Centro la sua “disavventura”. 






“Siamo stanchi di sentir ripetere, quasi fosse una cantilena, che la prevenzione è la miglior cura; infatti, alla soglia dei miei 50 anni, ho provato a fare degli accertamenti proprio nello spirito della prevenzione. Risultato? L'esame endoscopico richiesto non potrò farlo nella Marsica, ma dovrò effettuarlo all'ospedale dell'Aquila tra otto mesi”, spiega il primo cittadino. 

“Per ragioni di tempo e di spesa – afferma il sindaco al Centro – ho provato a chiedere di eseguire l'esame ad Avezzano visto che nelle strutture di Pescina e Tagliacozzo dal primo luglio scorso la direzione della Asl ha deciso di non effettuare più esami endoscopici con evidente allungamento delle liste d'attesa. Ma la risposta dell'operatore del Cup è stata disarmante: prenotazioni chiuse. Vengo a sapere che hanno dato gli ultimi appuntamenti di dicembre 2020″. 

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare anche:

Gli articoli più letti in queste ore: