ASL CHIETI, DA SINDACI PARERE POSITIVO CONDIZIONATO SU DG; SCHAEL: “GRAZIE PER FIDUCIA”

30 Settembre 2022 16:23

Chieti - Sanità

CHIETI – Un parere positivo condizionato sull’operato del direttore generale della Asl, Thomas Schael, arriva dal comitato ristretto dei sindaci della Asl Lanciano-Vasto-Chieti che così ribalta il giudizio negativo dello scorso anno.





Una diversa valutazione che deriva da alcune novità accadute e in itinere, interventi dei quali Schael a luglio ha messo al corrente il Comitato, e che riguardano la sanità dei territori ovvero una serie di interventi finanziati con fondi Pnrr e con il Fondo nazionale di coesione, che incidono su diversi fronti, dal riordino della medicina territoriale, alla riqualificazione dell’ospedale clinicizzato di Chieti e dei presidi periferici di Ortona, Casoli, Atessa e Vasto.

“Tali proposte hanno risposto a istanze da tempo attese e che ci arrivavano direttamente dalle comunità e ci hanno convinto a dare un parere positivo – dice Diego Ferrara, sindaco di Chieti e presidente del Comitato – perché nel loro insieme denotano un cambio di passo, accompagnato dall’acquisto di macchinari importanti, ad esempio a Chieti la Tac per il Pronto Soccorso, il robot per le operazioni urologiche e l’acceleratore lineare, oltre a un’operatività più capillare sulla medicina del territorio. Tutti segni che speriamo si traducano in una gestione migliore della nostra sanità, dal canto nostro saremo vigili affinché nel 2023 tutti i progetti vengano accolti e realizzati nei tempi prestabiliti, facendo da riferimento e a stimolo all’azione”.





Durante la riunione svoltasi questa mattina, il Comitato ha anche fatto il punto sulle criticità da affrontare “soprattutto in merito all’istituzione delle case della salute e alle azioni per far arrivare la medicina integrata nelle aree interne, specie nell’alto vastese – aggiunge Ferrara – Invece per quanto riguarda gli ospedali la priorità è potenziare il materiale umano, assumere medici e infermieri in numero sufficiente a rendere gli organici rispondenti alle effettive necessità”.

Schael dal canto suo si dice onorato e ancora più motivato: “Gli Amministratori hanno espresso un giudizio positivo sul percorso avviato che ha prodotto i primi risultati, pur nella consapevolezza piena delle esigenze che ancora devono trovare risposta – commenta – Sono certo che il confronto sereno, leale e onesto avuto finora sarà la migliore garanzia per proseguire in un rapporto di collaborazione proficuo, che porterà beneficio ai territori e ai cittadini di questa provincia. Ringrazio i sindaci per la fiducia, che sarà ripagata con un rinnovato impegno affinché i servizi per la salute possano essere ancora più efficienti e vicini alla gente”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    Ti potrebbe interessare: