ASL L’AQUILA: CGIL, CISL E UIL PROTESTANO, “LOCALE NON IDONEO ASSEGNATO PER ASSEMBLEA SINDACALE”

24 Novembre 2021 19:21

L'Aquila: Cronaca

L’AQUILA – Dura protesta dei sindacati Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltrasporti dell’Aquila: le tre sigle, in una nota a firma rispettivamente di Luigi Antonetti, Alessandra Salustri e Andrea De Amicis, sul tema degli appalti di pulizia, ristorazione, vigilanza e Cup della committente Asl 1 all’ospedale dell’Aquia, denunciano il fatto che, “alla richiesta dei sindacati di poter svolgere un’assemblea
retribuita (in fasce di orari distinti) in favore di tutti i lavoratori interessati negli appalti sopra evidenziati, relativamente alle criticità contrattuali negli appalti ed all’informativa della piattaforma sindacale unitaria sulla prossima Manovra finanziaria 2022, mezz’ora prima dell’assemblea, la committente ha assegnato, un locale adibito a sala di attesa contestualmente utilizzata anche da altri utenti in loco”.

“Cosa ancora più grave – tuonano quindi i sindacati – è che detto locale risultava essere insufficiente a poter ospitare il numero dei lavoratori eventualmente interessati, tutto ciò in barba alle norme anti Covid-19. Ad aggravare l’intera vicenda è stato il fatto che presso la struttura vi erano locali più idonei e liberi che potevano a nostro avviso accogliere i lavoratori in assemblea in totale sicurezza. Quanto accaduto mostrerebbe anche rivelare una sorta di discriminazione e mancanza di rispetto per i lavoratori in appalto”.

“Pertanto queste organizzazioni sindacali, allo scopo di poter svolgere un’assemblea nel pieno rispetto delle norme di sicurezza anti Covid-19, chiederanno nei prossimi giorni una nuova assemblea per tutti i lavoratori nei vari appalti, nella speranza di vedersi assegnati un locale più idoneo”, concludono.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: