ASL L’AQUILA: AL SAN SALVATORE IN ARRIVO 29 INFERMIERI, 5 DIRIGENTI E 61 STABILIZZAZIONI

26 Marzo 2022 09:57

L'Aquila: Abruzzo

L’AQUILA – Entro il mese di aprile saranno finalmente stabilizzati secondo la legge Madia, tramite bando pubblico e dopo tanti anni di servizio, 61 dipendenti della Asl Avezzano-Sulmona-L’Aquila, tra dirigenti medici, infermieri, ostetriche, fisioterapisti e altre figure professionali. Arriveranno inoltre all’ospedale San Salvatore 29 nuovi infermieri, reperiti dalla graduatoria dell’avviso pubblico, a rinforzare l’organico duramente provato dai contagi covid. Saranno assunti infine 5 nuovi dirigenti amministrativi, “fondamentali per la velocizzazione degli iter, rimasti fermi per anni di avvisi pubblici, procedure concorsuali, stabilizzazioni dei precari, messa in ruolo dei comandati e di altre problematiche.

Lo annunciano il segretario provinciale della Uil Fpl Antonio Ginnetti, il responsabile Sanità Uil Fpl Gianfranco Giorgi, il componente di segreteria Uil Fpl Claudio Incorvati e il segretario provinciale di Fsi Salvatore Placidi, dopo un incontro con il manager della Asl n°1 della Asl aquilana Ferdinando Romano.

“Le nostre richieste sono state pressanti e ci auguriamo che gli impegni presi dal manager si traducano in atti concreti – affermano- Il professor Romano ci ha dato conferma che presto questo personale arriverà per porre rimedio allo stato emergenziale, poi occorrerà uno sforzo eccezionale con un piano straordinario di assunzioni di personale che risolva definitivamente la storica mancanza di operatori sanitari e che dia stabilità al sistema sanitario provinciale. Un rinvigorimento dell’organico che, nel caso specifico degli infermieri, andrà ad arginare la crescente emergenza sanitaria dovuta ai contagi tra il personale  degli ospedali della provincia e in particolar modo del San Salvatore, oltre che a risolvere il problema della copertura dei turni di servizio”.

“L’arrivo di dirigenti amministrativi, di cui abbiamo avuto conferma, è anch’esso una grande vittoria – proseguono –  perché permetterà di porre fine, una volta per tutte, alla debolezza della struttura amministrativa che denunciamo da molti anni”.

I rappresentanti di Uil Fpl e Fsi hanno inoltre sottoposto all’attenzione del manager la questione del pronto soccorso degli ospedali dell’Aquila, Avezzano Sulmona, che soffrono da tempo la grave carenza di medici, con conseguenze pesanti per l’utenza, costretta a lunghe ore di attesa. Alta l’attenzione dei sindacati anche sulla questione della mancanza di medici nei reparti pediatrici della provincia.

“Sui pronto soccorso di Avezzano e Sulmona il direttore ci ha rassicurato, impegnandosi ad assumere 4 medici a tempo indeterminato dalla graduatoria di concorso di medici di Chirurgia generale che andranno a rinforzare entrambe le strutture – concludono – Continueremo a portare avanti la nostra battaglia per gli ospedali della provincia, fino a che non riusciremo ad avere una dotazione organica adeguata alle esigenze dei cittadini e dei lavoratori”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: